Turchia: il marchio di jeans Mavi entra in Borsa

Mavi, importante produttore turco di articoli in denim, ha annunciato questa settimana il suo prossimo ingresso alla Borsa İstanbul, l’unica Borsa turca per la negoziazione di titoli.

Mavi si sta sviluppando al di fuori della Turchia - Instagram Mavi

I proprietari di Mavi, la famiglia Akarlilar e dal 2008 il fondo Turkven Private Equity, hanno dato mandato, dalla fine del mese di marzo, a Goldman Sachs e alla Bank of America per curare l’ingresso della loro azienda in Borsa. La percentuale di azioni destinate alla quotazione all’inizio sarà pari al 50% dell’azienda. Però Mavi ha indicato che potrebbe aggiungervi un ulteriore 15%.
 
Bloomberg stima il valore del produttore di abbigliamento al momento dell’ingresso in Borsa a 800 milioni di dollari (739 milioni di euro). Il primo mercato d’esportazione del brand è la Germania, con un giro d’affari di circa 100 milioni di euro. Mavi vi possiede nove negozi e distribuisce i suoi jeans presso dettaglianti come Karstadt, Breuninger e P&C.
 
Il gruppo realizza oggi l’82% della sua attività in Turchia. Tuttavia, Mavi è diffuso in circa 400 negozi ed è presente in 35 nazioni. Il gruppo sviluppa la sua rete di negozi negli USA, in Canada, in Germania e in Russia. Il fondo Turkven detiene anche investimenti nel retailer di calzature Flo e nella catena di fast fashion Koton.
 
Nessuna data è stata ancora annunciata con precisione per una introduzione formale alla quotazione.
 
Versione italiana di Gianluca Bolelli; fonte: Reuters

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

DenimIndustryBusiness