Tommy Hilfiger e Lewis Hamilton: sfilata see-now-buy-now a Shanghai

Un giorno prima dell’inizio del tour de force di quattro settimane di sfilate per altrettante città e dell’avvio della New York Fashion Week, Tommy Hilfiger ha lanciato in modo efficace il caravanserraglio delle passerelle internazionali con uno spettacolo grandioso martedì sera sul Bund, lo storico lungofiume di Shanghai.

Lo show si è svolto sull'emblematico lungofiume di Shanghai

L'evento ha segnato il quinto défilé del concept di see-now-buy-now di maggior successo nell’universo della moda, e il debutto del pluricampione del mondo di Formula 1 Lewis Hamilton come fashion designer. La sua collaborazione con Tommy, sottolineata da alcuni grandi loghi ‘Gothic LH’ e ‘LWTH’, è stata stipluata dopo quattro stagioni in cui Hilfiger aveva collaborato con la super modella Gigi Hadid.
 
Un battesimo in passerella come creatore di moda con un set enorme e uno spettacolo importante, composto di 113 outfit e messo in scena sulle rive del fiume Huangpu, con gli svettanti grattacieli multicolori e la leggendaria Oriental Pearl Tower di Pudong dall'altra parte del fiume in background. Con un’idea ben definita: un edificio realizzato in una mastodontica versione al neon da 12 piani del logo nautico rosso-bianco-blu che costituisce la firma di Hilfiger.
 
Le idee di Hamilton hanno dato il via all’azione, prima di spostarsi sulla collezione principale femminile di Tommy Hilfiger, per poi proseguire con un altro debutto per il marchio; Icons of Tomorrow, per cui sfilavano hipster come Hailey Baldwin, Winnie Harlow e Maggie Jiang.
 
Baldwin ha aperto lo show in un abitino britannico a strisce rosse e bianche e pantaloncini da atletica, reggiseni sportivi e felpe. Il primo di 29 look di puro athleisure - giacche da allenamento arancione brillante, giubbotti con le zip in velluto rosso e nero, top verde smeraldo e giacche da baseball. Tutto appollaiato su stivali con le zeppe, mentre il cast sfilava sul fiume fangoso. Sullo sfondo, decine di imbarcazioni di passaggio, barche da diporto illuminate dai riflettori e giunche motorizzate regatavano lentamente mentre i loro passeggeri applaudivano i modelli.
 
Nel pre-show, Hamilton aveva già pubblicato immagini dal suo lookbook – nelle quali lui è il modello – e un video completo. Un ingegnoso teaser per i vestiti della linea, che hanno iniziato ad essere disponibili per la vendita al dettaglio nell'istante in cui i modelli sono usciti sulla passerella lunga 120 metri.                    

Tommy x Lewis

Per i momenti più freschi, piumini e parka a scacchi; nuove camicie a quadri patchwork molto cool; e giacche varsity in pelle rosso sangue, il tutto combinato con maglie, zaini e cappellini con il logo LH Gothic.
 
Hamilton è stato una presenza fissa nelle principali sfilate di moda europee per quasi un decennio, e piccoli tocchi delle idee atletiche di Riccardo Tisci, del pied-de-poule di Thom Browne e dell’ossessione per le sneaker dell’etichetta Off-White di Virgil Abloh hanno attraversato la collezione. Detto questo, si è trattato di un’affermazione stilistica di moda chiara e coerente, dall’estetica americana preppy, ma con un pizzico di stile di strada. Hamilton potrà essere un neofita in uno studio di design, ma ha dimostrato chiaramente di aver avuto le idee chiare su cosa voleva e stava per fare sin dal primo giorno in cui ha incontrato il team di design di Hilfiger.
 
“Onestamente, è un onore far parte della famiglia di Tommy Hilfiger. Ho accettato la sfida di diventare uno stagista di Tommy, perché è un'icona”, ha dichiarato Hamilton con modestia.
 
Nel più recente progresso tecnologico di Hilfiger, Tommy ha collaborato con Tmall.com di Alibaba, la più grande piattaforma di e-commerce del mondo. Nel pre-show, gli ospiti potevano calcolare le loro misure esatte sugli specchi in realtà aumentata; quindi provare come stavano i vari look sui loro avatar su questi enormi schermi e ordinarne la consegna immediata.
 
Tommy e Lewis hanno ricevuto un’ovazione nel finale. Hamilton ha un’enorme base di fan in Cina. Da quando è stato organizzato il primo Gran Premio di Cina nel 2004 il pilota inglese ha il record di vittorie (5) sulla pista internazionale di Shanghai, nota per le sue combinazioni di curve dagli angoli difficili. La vita nella moda deve sembrare molto più semplice.

La passerella e la prima fila erano piene di influencer, dalla star di Instagram Lucky Blue al filmmaker Christian Coppola alla presentatrice Laura Tobon, fino alla stilista Mia Kong e al biologo e modello Ninouk Akkerman.

I capi hanno iniziato ad essere disponibili per la vendita dal preciso istante in cui i modelli e le modelle sono usciti sulla passerella lunga 120 metri

“Preferisco spendere il mio budget per influencer, macro e micro, piuttosto che per un altro lotto di annunci su riviste patinate”, ha sottolineato Tommy.
 
L'ambientazione ha rappresentato ancora un altro esempio del crescente potere economico della Cina. Un decennio fa, Il lungofiume di Huangpu era una triste teoria di banchine logore, edifici diroccati e palazzi storici malridotti. Oggi è una costa quasi incontaminata lunga 45 chilometri, con piste per correre, mini-ponti e incantevoli piccoli parchi.
 
Hilfiger non comunica cifre economiche esatte, ma la Cina dovrebbe ormai rappresentare circa 700 milioni di dollari nelle vendite annuali dell'azienda. Non male per un designer che ha iniziato quarant'anni fa con una piccola boutique nel seminterrato di un'oscura cittadina dello stato di New York. Insomma: come godersi il sogno americano in Cina.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Sfilate
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER