Tessitura Monti rivede la propria governance e riporta i ruoli direttivi in famiglia

Tessitura Monti SpA ridefinisce internamente la propria governance e riporta i ruoli direttivi in famiglia: la storica azienda del tessile si separa consensualmente e con effetto immediato (a partire dal 1° luglio) dal suo AD, l’Ing. Luca Belenghi, per affidare la guida dalla società agli amministratori Manuel Monti e Bruno Monti, in qualità di vice presidenti esecutivi. 

La sede del Gruppo Tessile Monti
 
“Questo nuova governance è stata una decisione ponderata e condivisa con tutto il nostro CdA. Il passaggio del testimone che, con l’uscita di Luca Belenghi, dopo diversi anni riporta in famiglia la direzione, sarà un percorso di continuità”, ha spiegato Manuel Monti. 
 
Fondata ufficialmente nel 1911 dai tre figli Evaristo, Venerio e Bruno, Tessitura Monti SpA opera attraverso il suo stabilimento di Maserada sul Piave, dove si concentrano tutte le attività principali del ciclo produttivo, e oggi rappresenta circa il 60% del fatturato consolidato del Gruppo Monti.

Manuel Monti

“Saremo sempre grati all’Ing. Belenghi per le indubbie qualità morali ed intelligenza che ha saputo mettere a disposizione del Gruppo in questi anni di difficile transizione. Oggi, insieme a Manuel Monti, siamo pronti a riprendere le redini della nostra azienda, operare per affrontare il mercato in questa fase di fortissimi cambiamenti e confrontarci con le nuove sfide che ci attendono”, conclude Bruno Monti. 

Bruno Monti
  
Gruppo Tessile Monti è tra i principali produttori europei di tessuti di camiceria, vanta 1.200 clienti in 100 Paesi ed esporta oltre l’80% del fatturato, che nel 2017 si è attestato a quota 103 milioni di euro, in leggera crescita sul 2016. Impiega circa 3.400 addetti nel mondo attraverso i suoi siti in Italia, in Repubblica Ceca e India e nelle joint venture nel settore della confezione.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

TessileNomine