Tarì Mondo Prezioso: dall’11 al 14 maggio previsti 500 espositori

È ormai prossimo l’inizio del salone Mondo Prezioso, al Tarì di Marcianise (CE), che dall’11 al 14 maggio si focalizzerà su tutte le tendenze moda del mondo del gioiello italiano grazie alla presenza di 500 espositori, in linea con la stessa edizione dello scorso anno.

Mondo Prezioso

Il centro Orafo di Marcianise punta almeno ad eguagliare i visitatori 2017, che furono circa 18.000, mentre i Paesi di provenienza dei buyer esteri attesi a Mondo Prezioso 2018 sono Francia, Grecia, Lituania, Malta, Romania, Polonia e Spagna.
 
Le 500 aziende presenti, suddivise tra soci (400) ed espositori esterni (100), presenteranno le collezioni di gioielleria dedicate alla stagione estiva e alle cerimonie, con focus tematici sulle linee di fedi e gioielleria dedicate al wedding e ai gioielli etnici, protagonisti di una speciale performance artistica nella giornata di sabato.
 
Gli artigiani del Tarì offriranno come di consueto ai clienti presenti tanti servizi di assistenza personalizzata, come l’incastonatura o le riparazioni, e saranno presenti anche al Padiglione Rubino, in un’area allestita in modo da raccontare, attraverso demo e immagini, la loro esperienza.
 
Continua dunque l’attività del Centro Orafo di Marcianise, che dopo Tesori Nascosti, il programma dedicato al Business to Business internazionale organizzato in sinergia con l’Istituto per il Commercio Estero e svoltosi al Tarì il 16 e 17 aprile, si dedica con Mondo Prezioso al mondo del dettaglio nazionale ed europeo. Inoltre, il Tarì si occuperà di formazione e aggiornamento degli imprenditori orafi. I prossimi appuntamenti, a partire dal 9 maggio, saranno dedicati ai social network e alle vendite on line.
 
“Ogni giorno la nostra organizzazione si mette in gioco, per mantenere costantemente ai massimi livelli tutti gli standard di servizio e di assistenza che abbiamo messo a punto negli anni”, dichiara il presidente del Tarì Vincenzo Giannotti. Ma la nostra sfida è anche, e soprattutto, andare oltre. Sviluppare nuove competenze, superare i limiti, stimolare la creatività, costruire sinergie destinate a durare nel tempo: questa è la vera mission del Tarì”.

Un momento di Mondo Prezioso, edizione di maggio 2017 - il Tarì

Il Centro Orafo Il Tarì nasce nel 1996 da un'intuizione di un gruppo di giovani imprenditori napoletani, i quali scelsero di “fare sistema” accentrando la cultura e tradizione orafa della Campania in una sola location, così chiamata dal nome di un’antica moneta aurea araba, diffusa nel Regno di Napoli fino all’età aragonese. Ogni giorno Il Tarì è popolato da oltre 3.500 operatori professionali (7.000 durante le fiere di settore), per oltre 400.000 presenze annue, con 500 aziende stabilmente presenti (30% produzione, 30% servizi, 40% distribuzione) e 2.500 addetti.
 
Il Tarì vanta 135.000 mq. di estensione globale, per un totale di oltre 40.000 mq. dedicati permanentemente alle attività di produzione e distribuzione dei soci, cui si aggiungono i 9.500 mq. dei padiglioni fieristici.
 
Il centro casertano organizza 3 manifestazioni fieristiche specializzate per il settore l’anno che vedono oltre 25.000 presenze consolidate in ogni edizione e la partecipazione fissa delle 400 aziende interne e di 100 espositori esterni. Il suo fatturato consolidato 2017 è stato di circa 850 milioni di euro, con il 30% del prodotto delle aziende che viene destinato all’export (in prevalenza rivolto ai Paesi europei e del Mediterraneo, agli Stati Uniti, alla Russia e alla Cina).

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

GioielleriaSaloni / fiere