Tamara Comolli parte da Forte dei Marmi alla conquista dell’Italia

Il marchio tedesco di gioielleria Tamara Comolli ha annunciato l'inaugurazione il prossimo giugno del suo primo store monomarca in Italia, che sorgerà a Forte dei Marmi, in Piazzetta Tonini 15.

Il negozio del Forte avrà uno stile simile a quello del punto vendita negli Hamptons, nella foto - Tamara Comolli

La prossimità all’acqua, elemento naturale caro all’eclettica designer tedesca cresciuta tra Spagna, Gibilterra, Francia e Germania e di lontane origini italiane (lombarde), e il concept del negozio nei toni solari del bianco e dell’azzurro, cifra estetica tipica del brand, creeranno la cornice per l’esposizione della gioielleria “Casual Luxury” del brand nato 26 anni fa in Baviera.

“L’Italia fa parte della mia storia personale e ha un ruolo fondamentale anche nella produzione della gioielleria che porta il mio nome”, commenta la stessa designer e fondatrice. “La passione per il bello in tutte le sue forme, l’energia vitale che qui si respira, la creatività e la vicinanza al mare sono elementi che mi spingono oggi a fissare in questo luogo ricco di fascino una tappa importante nel percorso di crescita del mio marchio. Forte dei Marmi è una rinomata destinazione del turismo d’élite, la cittadina gioiello della Versilia, affacciata sul Tirreno, e il profumo del mare e l’eleganza che vibrano in ogni suo angolo creeranno l’atmosfera ideale per comunicare il nostro concetto di gioielleria, easy chic e preziosa”.

L'apertura di questo negozio di 60 metri quadrati rappresenta una tappa importante del percorso di sviluppo che il marchio Tamara Comolli sta conducendo in Italia, che era stato avviato nel 2017 con l’ingresso nello strategico punto vendita di Pisa Orologeria, a Milano, collocato nel Quadrilatero della Moda milanese.

Un recente ritratto fotografico di Tamara Comolli

L'obiettivo del brand è rendere più capillare la propria distribuzione affiancando alla boutique di prossima apertura una selezione di gioiellerie. In questo piano di espansione l’Italia avrà un ruolo da protagonista, quale tappa fondamentale della strategia di crescita su scala internazionale, ricorda il comunicato ufficiale.

Oggi Tamara Comolli ha 55 anni, 70 dipendenti e produce le proprie creazioni (che hanno prezzi dal range ampio, da 500 a 40.000 euro per le creazioni più esclusive) dal laboratorio della propria sede a Gmund am Tegernsee, e in un laboratorio orafo a Milano. Secondo il sito tedesco Handelsblatt il suo fatturato 2017 si aggira sui 20 milioni di euro.

Proprio la scorsa settimana, Tamara Comolli ha venduto una quota di maggioranza non meglio precisata del suo brand al gruppo Naga, holding con sede a Hong Kong che punta ad offrire esperienza e capitali freschi ad aziende di lusso e lifestyle, e che è guidato dal suo fondatore Damien Dernoncourt. La Comolli è rimasta direttore creativo e presidente esecutivo della sua azienda e ad Handelsblatt ha affermato di aver mantenuto una significativa quota di minoranza con diritti di veto.

Tamara Comolli, collana "Snowflakes"

Naga, che è stato fondato nel 2015, ha recentemente acquistato anche il marchio parigino di cosmetici Talika Cosmetics. Tamara Comolli rappresenta la sua seconda transazione in assoluto. Damien Dernoncourt è stato dal 2003 al 2014 CEO del marchio di gioielli con sede a Bali John Hardy, di cui riuscì a quadruplicare il fatturato, portandolo da 18 a 76 milioni di euro.
 
Il marchio Tamara Comolli è presente a livello internazionale con una rete di più di 120 concessionari ubicati tra Europa (sia orientale che occidentale), Stati Uniti e Cina, e con 6 flagship store situati tra Stati Uniti (Southampton e Palm Beach), Spagna (Marbella) e Germania (Monaco, Sylt e Lago Tegernsee), tutti luoghi di villeggiatura d’élite scelti per la loro vicinanza all'acqua. Infine, il sito web aziendale comprende una sezione dedicata all’e-commerce.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

GioielleriaDistribuzioneBusiness