Spartoo: il primo negozio fisico previsto entro la fine di marzo

Il venditore di scarpe, borse e abbigliamento ready-to-wear su Internet ufficializza la prossima apertura del suo primo negozio fisico. Come FashionMag aveva preannunciato, lo store sarà inaugurato nella città d'origine del portale, Grenoble, a partire dalla fine di marzo. Grande 85 metri quadri, il negozio sarà ubicato al n° 1 di rue Sault.

Con questa apertura, Spartoo si presenta ormai come il “primo pure-player dell'ambiente della moda a lanciarsi nella distribuzione fisica”. Questo primo store, che servirà da test per l'apertura dei prossimi punti vendita in Francia, è pensato per essere decisamente “trendy e di design”, indica il portale. Dotata di strumenti ad alta tecnologia, schermi touch screen e tablet, la boutique tenterà di offrire ai suoi clienti un'esperienza unica.

“Oggi, non ci sono più confini tra il commercio fisico e quello on-line”, secondo il PDG Boris Saragaglia. “I consumatori l'hanno capito bene e approfittano di questa complementarietà. La nostra ambizione è di creare una sinergia tra il nostro sito e il nostro brand. I negozi costituiscono una vera e propria leva per la fidelizzazione”.

Il punto vendita manterrà un legame con il sito Internet, che ha permesso al marchio di farsi conoscere. Il catalogo on-line potrà essere consultato e i clienti avranno la possibilità di effettuare ordini, di farseli consegnare e di effettuare dei resi.

Spartoo aveva ottenuto nel 2013 un fatturato di 130 milioni di euro, forte di una platea di 14 milioni di visitatori unici al mese. Presente oggi in una ventina di nazioni, il portale presenta 70.000 prodotti e più di mille brand. Tra i quali, da poco tempo, i suoi.

A fine dicembre, il sito ufficializzava infatti il lancio di Moony Mood, BT London e Fericelli. Tre marchi di proprietà che propongono calzature e pelletteria a prezzi che vanno dai 29 ai 300 euro al pezzo. Un passo importante per il portale, lanciato nel 2006 nel segmento delle calzature, e arrivato poi ad affrontare il prêt-à-porter nel 2013.

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - ScarpeDistribuzione