Snapchat spinge sulla pubblicità

Dopo i conti deludenti dell'ultima trimestrale, Snapchat punta al rilancio anche spingendo sulla pubblicità, strizzando l'occhio agli inserzionisti interessati a capire quanto gli spot sulla piattaforma si traducano in acquisti nei loro negozi. Snap, la compagnia madre dell'app per i messaggi "usa e getta", ha acquisito una start up specializzata nella misurazione dell'efficacia delle inserzioni online.

"Spectacles" - Snapchat

Placed, questo il nome della società acquisita per una somma che Bloomberg riporta intorno a 125 milioni di dollari, monitora se la pubblicità su mezzi digitali ha poi effettivamente portato gli utenti a fare acquisti nei negozi tradizionali. Ne traccia gli acquisti nei luoghi fisici. Un servizio utile per Snapchat, nell'ottica di spingere un numero sempre maggiore di inserzionisti a investire sulla sua piattaforma, dimostrando l'efficacia delle loro campagne pubblicitarie online.

Snap ha già all'attivo filtri e altre funzioni legate alla geolocalizzazione degli utenti, anche in chiave commerciale. Locali e negozi ad esempio possono pagare per offrire filtri speciali, a tema, per gli utenti che si trovano nei loro esercizi commerciali. In Italia Snapchat ha da poco lanciato "Spectacles", gli occhiali con videocamera per condividere brevi clip sul suo social.

Copyright © 2017 ANSA. All rights reserved.

media