Simonetta: due nuove licenze in vista e seconda linea per il mercato online asiatico

Simonetta, il brand marchigiano di childrenswear acquisito nel giugno 2017 da Isa S.p.A., azienda brianzola del gruppo Carisma che produce tessuti per importanti griffe del lusso, è in trattativa per il lancio di una seconda linea dedicata esclusivamente al mercato asiatico e all’e-commerce.

Simonetta, primavera/estate 2019
 
“Stiamo portando avanti il progetto con un importante e-tailer locale, l’idea è di rendere disponibile sul mercato asiatico una collezione snella, made in Italy e con stile e vestibilità Simonetta, ma con prezzi più contenuti e soprattutto più affine ai gusti del consumatore di quest’area”, ha rivelato a FashionNetwork.com Attilio Mucelli, General Manager di Simonetta, in occasione di Pitti Bimbo 87. “Ci piacerebbe uscire con un primo flash di una ventina di capi tra bimbo e bimba, fascia di età 3-7 anni, già per l’11 novembre, giorno in cui si concentra circa l’80% degli acquisti online dell’anno in Cina; non è facile perché prima andrebbe creata brand awareness e il tempo è davvero poco, ma ci stiamo lavorando. Il nostro partner si occuperà del marketing strategico e operativo, della promozione e dell’e-commerce attraverso il suo sito”.
 
Per quanto riguarda l’Italia, l’azienda, che dopo l’acquisizione ha avviato un processo di riorganizzazione, ha rinnovato la rete di rappresentanza con due agenti nuovi e un terzo in sostituzione di un precedente rapporto: “Riteniamo di dover prima consolidare bene la nostra presenza sul mercato italiano per poi passare all’estero, dove realizziamo circa il 70% del nostro fatturato e dove abbiamo già riconfermato i rapporti con alcuni distributori e agenti con cui lavoravamo già in passato”, ha proseguito Mucelli.

Balmain, primavera/estate 2019
 
Inoltre, una nuova figura creativa è stata inserita per guidare lo stile di Lanvin, che Simonetta produce in licenza, e ne entrerà a breve un’altra dedicata alla seconda linea per il mercato asiatico.
 
Ma non è tutto: Mucelli ci ha infatti anticipato che sono state avviate le trattative per dei contratti di produzione e sviluppo con due brand internazionali bimbo e bimba, uno specializzato in beachwear e l’altro che produce abiti da red carpet e cerimonia. Infine, dopo aver recentemente siglato un accordo di licenza pluriennale per la produzione e la distribuzione della linea per bambini di Balmain, la società ha nel mirino un’altra importante licenza con un big brand internazionale: “è ancora presto per parlarne, ma se l’operazione dovesse concretizzarsi porterebbe di certo un nuovo impulso all’azienda”, ha commentato sibillino Mucelli.
 
Simonetta, che oltre a Balmain e Lanvin detiene accordi di licenza per la produzione e distribuzione delle linee bambino di Emilio Pucci, Aston Martin e Vespa, ha chiuso l'anno fiscale 2017 a quota 27 milioni di euro e confida di mantenere stabile tale risultato anche per il 2018.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - Prêt à porter Distribuzione