Simona Barbieri esce da TwinSet, a Carlyle il 100%

La stilista Simona Barbieri lascia l'azionariato di 'TwinSet - Simona Barbieri', il brand di Carpi (con ricavi a quota 237 milioni nel 2015) che aveva fondato e che incorpora il suo nome. La manager ha ceduto la sua quota di minoranza pari al 10% a The Carlyle Group, che era entrato come socio nel 2012 ed era già salito al 90% nel 2015.

Spirito libero e contaminazioni streetwear per la nuova linea "MyTwin" di TwinSet,Estate 2017 - TwinSet-Simona Barbieri

La stilista - viene spiegato da fonti vicine all'operazione - ha deciso di uscire dalla società per intraprendere nuove scelte personali, diverse dalla sua precedente esperienza di designer; il brand TwinSet-Simona Barbieri resta di proprietà della società, che diventa quindi al 100% di The Carlyle Group, che procederà in continuità, ma che sta anche valutando una possibile evoluzione del nome.

"TwinSet-Simona Barbieri S.p.A. - riporta una nota diffusa dall'azienda - ha annunciato di aver raggiunto un accordo con Simona Barbieri per l'acquisizione della sua intera partecipazione di minoranza corrispondente al 10% del capitale sociale. A seguito di tale operazione, The Carlyle Group accresce indirettamente i propri diritti nella società, passando dal 90% al 100%".

Uscendo dall'azionariato, Simona Barbieri, non farà più parte del Consiglio di Amministrazione e non ricoprirà più il ruolo di direttore creativo. Per Carlyle, "Twinset rappresenta un investimento chiave nel settore della moda e abbigliamento a livello europeo, unitamente a Golden Goose Deluxe Brand e Hunkemöller, che seguono il precedente investimento in Moncler".

"Carlyle crede fortemente nel potenziale di TwinSet e sono convinto che il management continuerà ad espandere il posizionamento internazionale del brand e sviluppare il business con successo", ha commentato Marco De Benedetti, Managing Director e Co-Head di Carlyle Europe Partners.

"In un contesto di mercato impegnativo, TwinSet continua a registrare un buon andamento e siamo fortemente impegnati ad incrementare ulteriormente il valore del brand e la gamma di prodotti, oltre a rafforzare la presenza a livello globale, grazie all'elevata competenza e al radicato network internazionale di Carlyle", ha spiegato Alessandro Varisco, AD di TwinSet.

Fondato a Carpi nel 1990 come azienda di maglieria, "TwinSet-Simona Barbieri è uno dei player italiani di successo nel settore dell'abbigliamento femminile e del lusso accessibile. Si è distinta negli ultimi anni - continua l'AD, "per un percorso di crescita costante e significativo", con ricavi che hanno raggiunto i 237 milioni di euro a fine 2015 (203,6 milioni nei primi nove mesi del 2016). Il mercato italiano ha rappresentato circa il 64% del fatturato 2015, mentre il canale retail ha un'incidenza del 34%. La rete di vendita diretta, secondo i dati a fine 2015, è composta da 67 punti vendita, di cui 45 in Italia e 22 all'estero (Germania, Francia, Spagna, Belgio e Russia).

Copyright © 2018 ANSA. All rights reserved.

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriModa - ScarpeBusiness