ShowroomPrivé torna a crescere nel primo semestre

Il portale di vendite-evento temporanee ShowroomPrivé ha comunicato di aver registrato un aumento di fatturato del 3% nel primo semestre, concluso il 30 giugno, soprattutto grazie a una progressione dell’8,1% nel secondo trimestre. I primi effetti del piano “Performance 2018-2020”, secondo la direzione dell’azienda.

Abito della collezione IRL, brand di proprietà del portale - Showroomprivé

L’EBITDA è sceso dello 0,2% a -0,8 milioni di euro. Flessione dovuta in particolare alla cessione delle rimanenze di stock del 2017, ai risultati negativi del primo trimestre, a una maggiore selettività delle vendite e soprattutto agli investimenti per la crescita sostenuti lo scorso anno nell’ambito del piano triennale.
 
Nel primo semestre, il numero di acquirenti è rimasto stabile a 2,3 milioni, con 7 milioni di ordini, per un fatturato per cliente di 126,7 euro (-1%). Anche il numero medio di ordini per acquirente è rimasto pressoché stabile a 3,1 (-1,9%), mentre il paniere medio è cresciuto leggermente, a 41 euro (+0,9%). Il mobile continua ad attirare nuovi clienti e rappresenta ormai il 67% del giro d’affari totale (+5 punti).
 
“Dopo un primo trimestre difficile, il ritorno alla crescita nel secondo trimestre 2018 è incoraggiante”, ha commentato Thierry Petitle, co-fondatore di ShowroomPrivé con David Dayan. “Conferma la pertinenza delle scelte strategiche del nostro piano ‘Performance 2018-2020’, che ci consentono di sostenere il miglioramento dei risultati e di preparare al meglio la fine dell’anno, periodo chiave per l’azienda. Restiamo focalizzati sull’esecuzione del nostro piano strategico, che ci permetterà di sfruttare appieno il potenziale del gruppo”.
 
Il primo semestre è stato caratterizzato dall’attivazione di tre leve d’azione, a partire dall’implementazione a fine giugno di SRP Media, una regia media dedicata a Digital Woman, che consente di sfruttare sul fronte pubblicitario la massiccia base di dati clienti di ShowroomPrivé in questo segmento. A ciò si aggiunge la partnership omnichannel con Carrefour, che ha visto l’attivazione di 600 punti click-and-collect e di campagne incrociate. Il portale ha inoltre dichiarato di aver registrato dei “progressi tangibili” per quanto riguarda l’internazionalizzazione dei flussi logistici, oltre ad aver rafforzato l’offerta di dropshipment (consegna diretta) e di aver implementato un nuovo magazzino meccanizzato. 
 
Nel 2017, ShowroomPrivé ha realizzato un fatturato di 655 milioni di euro, in crescita del 21,4%, ma l’EBITDA ha subito una contrazione del 53,8%, arrivando a 13,1 milioni di euro, con un’incidenza del 2% sul giro d’affari.

Versione italiana di Laura Galbiati

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AltroDistribuzioneBusiness