Shiseido si presenta in Italia per la prima volta come gruppo unico

One Shiseido: la firma giapponese di prodotti di bellezza, il cui primo prodotto cosmetico (l'acqua rossa in vendita ancora oggi) risale al 1897, ha fatto shopping di brand, make up e fragranze e si presenta in Italia per la prima volta come gruppo unico, con 120 milioni di euro di fatturato e prospettive di crescita ora che la famiglia si è allargata.

Nars è uno dei marchi recentemente comprati da Shiseido - Ansa

Alla 'casa madre' Shiseido Ginza Tokyo sono affiancate ora, nella divisione 'Prestige', tre altre marche, i make up brand Nars, bareMinerals e Laura Mercier, oltre alla maison di lusso Dolce & Gabbana beauty e ai profumi d'autore di Serge Lutens. Nella divisione 'Fragranze' ci sono Narciso Rodriguez (leader di mercato delle fragranze femminili e anche nel totale mercato profumi), Elie Saab, Issey Miyake, Alaia e Zadig&Voltaire.

"Alle nostre eccellenze - Shiseido è in Italia il primo brand nello skincare e in varie categorie (anti age uomo e suncare tra l'altro) - affianchiamo ora dei marchi molto noti del make up: Nars amato da chi segue la moda, bareMinerals che punta sui materiali perfettamente ecologici e Laura Mercier che con poche referenze è considerato il nome top dai truccatori professionisti", ha spiegato il presidente Shiseido cosmetica Italia Alberto Noè, che nel gennaio 2018 si trasferirà a Parigi con la carica di Deputy Chief Business Officer Shiseido EMEA.

Considerata per tanti anni una solida casa cosmetica per un pubblico di donne adulte, Shiseido ha accelerato l'innovazione tecnologica avvicinandosi anche ad un target più giovane, come accaduto con la linea green Waso lanciata con un tour in 7 università italiane scegliendo influencer universitarie per il lancio. Lo shopping di Shiseido riguarda anche la tecnologia: recentemente sono state acquisite due start up, convinti che sarà in quell'ambito che nei prossimi anni si farà la differenza.

Le nuove start up di Shiseido - Ansa

Lanciate dall'azienda nipponica, Matchco è una app che dalla scannerizzazione della pelle attraverso lo schermo dell'iPhone individua la tonalità esatta del fondotinta creato appositamente per la consumatrice e Giaran è un make up robot che lavora sul riconoscimento facciale e consente di sperimentare colori, forme e stili. 

Copyright © 2017 ANSA. All rights reserved.

ProfumiCosmeticiDistribuzioneNomineInnovazione