Settimana della Moda di New York: Victoria Beckham, precisa e potente

Nella sfilata di Victoria Beckham tutto ruotava attorno alla sofisticazione casual. La stilista inglese ha presentato una delle sue collezioni di maggior successo di sempre davanti a un pubblico di 300 persone selezionate con cura, in un’assolata domenica mattina a Manhattan.

Victoria Beckham - Primavera-Estate 2018 - Prêt-à-porter Donna - New York - Indigital.tv

Mentre numerosi fan agitavano i loro smartphone attendendo pazientemente fuori dallo show, il gruppone composto da redattori, stilisti e molte buyer ha potuto penetrare nel grande padiglione neo-rinascimentale del Cipriani 25 a Broadway. Victoria Beckham era accompagnata dal marito David (truccato) e dal loro figlio Brooklyn, vestito con una polo da rugby della collezione maschile del brand Kent & Curwen, creato da suo padre, che viene presentata in una serata organizzata lunedì sera da Saks sulla 5th Avenue.
 
L’altro dei Beckham, Victoria, era in forma eccellente. Il défilé si è aperto con una camicia maschile a scacchi ingrossata, indossata con insolenza su una gonna di tulle trasparente, ed è proseguito con delle camicie maschili, delle gonne a matita e alcuni abiti estivi molto chic e tagliati con grande precisione, con la giusta quantità di arricciature, pince e increspature. La Beckham ha anche dato vita a dei tailleur-pantalone in lino assolutamente divini, allungati per ottenere una maggiore prestanza, e ha proposto tanti bellissimi tubini in combinazioni delicate di tessuti a strisce in stile camicia da uomo, e di seta a effetto marmorizzato. Il tutto con in sottofondo un’emozionante colonna sonora con brani dei Black Sabbath e dei White Stripes, mixati dal DJ Frederic Sanchez.
 
"La femminilità può essere potente. Penso che in questa sfilata sono stata veramente sincera. Abbiamo scelto dei tessuti e li abbiamo sgualciti e manipolati per riuscire a creare effettivamente dei modelli interessanti e dei materiali leggeri, cosa essenziale per l’estate. Le mie clienti viaggiano molto e vogliono poter essere in grado di sovrapporre elementi del proprio guardaroba. Questa collezione glielo permette. E poi trovo che i suoi colori siano super. Sembra un po’ del gelato, ma non così tanto dolce da diventare stucchevole: dei colori tipo quelli della plastilina Pongo. Ma presto imparerete a riconoscere questo genere di colori", ha detto la Beckham prendendo in giro un famoso ed esperto critico, che era accompagnato dal suo bambino.
 
Come Victoria Beckham stessa, la sua clientela e il suo stile sono maturati. Le prime sfilate dell’ex cantante (quasi dieci anni fa) erano composte di frizzanti abiti da sera per femmes fatales alla moda. La selezione di oggi, piena di fiducia e di maturità, era interamente concepita per vestire una donna che si è realizzata professionalmente ed è madre di famiglia, che cerca dei tagli che lusinghino la sua autostima e materiali innovativi per uscire dal coro. Questi vestiti rendono persone distinte chi li indossa. Non c'è da stupirsi che ci fossero molte buyer sedute nel pubblico.
 
Prossima tappa: un cocktail a Londra, per presentare la sua seconda linea di abbigliamento, Victoria. Come le sue clienti, Victoria Beckham viaggia molto.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Sfilate