Sears chiude tutti i suoi negozi in Canada

Sears Canada, catena di grandi magazzini del gruppo statunitense di distribuzione Sears Holdings, ha annunciato martedì la sua liquidazione giudiziaria e la chiusura di tutti i suoi negozi in Canada.

Photo: Sears

Come altre grandi catene, Sears Canada è vittima del cambiamento delle abitudini di consumo e dello sviluppo del commercio online, una svolta che il gruppo non ha saputo adottare.
 
Sears Canada ha chiesto al tribunale "di approvare la liquidazione di tutti i suoi negozi e beni rimanenti", ha indicato il distributore in un comunicato.
 
Il gruppo è dunque stato incapace di ristrutturarsi dopo aver avviato in giugno una procedura di amministrazione controllata, con una prima cura dimagrante che ha comportato la chiusura di 59 negozi e il licenziamento di 3.000 dipendenti.
 
La catena, che aveva già soppresso 3.000 posti di lavoro in Canada negli ultimi 5 anni e chiuso circa 200 punti vendita, ha previsto la liquidazione delle sue merci in 10-14 settimane a partire dal 19 ottobre.
 
Pertanto il distributore chiuderà i suoi ultimi 200 grandi magazzini ad insegna Sears, Hometown o Corbeil, causando il licenziamento di circa 12.000 persone.
 
“Dopo aver messo in atto sforzi considerevoli, non è stata ricevuta alcuna proposta valida per dare continuità all’azienda”, ha indicato Sears Canada rammaricandosi "sinceramente di questo prossimo provvedimento, così come dei posti di lavoro che verranno persi e della chiusura dei negozi”.
 
Il gruppo aveva goduto di una tregua negli ultimi mesi ottenendo un finanziamento da 450 milioni di dollari canadesi (305 milioni di euro) garantito dal patrimonio immobiliare della società.
 
Versione italiana di Gianluca Bolelli; fonte: AFP

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AltroDistribuzione