SMCP: un debutto in Borsa che soddisfa le aspettative

Luce verde la mattina di venerdì 20 ottobre alla quotazione in Borsa del gruppo SMCP a Parigi, nell’indice Euronext. Un inizio di successo per Sandro, Maje, Claudie Pierlot, poiché, essendo oggetto di una forte domanda di investitori francesi e stranieri, il gruppo ha infine fissato il prezzo per azione a 22 euro, in linea coi suoi obiettivi iniziali, collocati fra i 20 e i 25 euro.

Collezione autunno-inverno 2017 - Sandro

Di conseguenza, la capitalizzazione di mercato raggiungerà gli 1,7 miliardi di euro e il valore dell’azienda è stimato essere di 2,01 miliardi di euro, anche in questo caso in linea con gli obiettivi. Si tratterà del secondo maggiore ingresso su Euronext di questo 2017. L’importo globale dell’offerta è pertanto pari a 541 milioni di euro (che può essere aumentato a 623 milioni di euro in caso di esercizio completo dell'opzione di sovrallocazione).
 
Con questo lancio della quotazione, avvenuto prima sotto forma di promesse di azioni fino al 23 ottobre, SMCP finalizza la raccolta di 127 milioni di euro di nuove azioni, principalmente destinate a ridurre l’indebitamento del gruppo. Aggiungendovi la vendita della quota residua del fondo statunitense KKR (circa il 10%), una parte della quota dell’azionista di maggioranza cinese Shandong Ruyi e una quota più piccola posseduta da alcuni manager, il flottante è pari al 33,1% del capitale sociale.
 
Il proprietario del gruppo conserverà come previsto una quota di maggioranza, collocata attorno al 60,3% del capitale, mentre le fondatrici, Evelyne Chétrite, Judith Milgrom e Ilan Chétrite, avranno in tre poco meno del 5%. I manager, tra cui il PDG, Daniel Lalonde, possederanno invece poco meno del 2% del capitale sociale. 
 
“Siamo molto soddisfatti del successo dell'IPO di SMCP”, ha commentato Daniel Lalonde. “Un nuovo capitolo della formidabile storia di crescita del gruppo si apre oggi e ne preannuncia altri. L’accoglienza molto positiva che abbiamo ricevuto testimonia la desiderabilità dei nostri marchi e la fiducia degli investitori nel modello di sviluppo e nelle prospettive di crescita di SMCP”, ha sostenuto.
 
Evelyne Chétrite, fondatrice di Sandro, ha invece affermato di essere “molto orgogliosa del lavoro svolto con mia sorella Judith, mio figlio Ilan e tutti i team del marchio SMCP, che acquisisce nuovo slancio oggi con questo ingresso in Borsa”.
 
La crescita straordinaria del gruppo SMCP dunque prosegue, a soli 10 anni di distanza da quando le griffe delle due sorelle fondatrici, Sandro e Maje, si sono alleate, prima di essere raggiunte da Claudie Pierlot, valutate dapprima 200 milioni nella vendita a L Capital e Florac nel 2010, poi 650 milioni quando sono state cedute a KKR nel 2013, quindi 1,3 miliardi nella vendita a Shandong Ruyi nel 2015, e infine oggi 2 miliardi di euro al momento dell’offerta pubblica iniziale nel giorno dell’ingresso in Borsa, il 20 ottobre 2017.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Business