SMCP intensifica la crescita nel terzo trimestre 2017

Prima pubblicazione dei risultati economici per il gruppo SMCP (Sandro, Maje e Claudie Pierlot) dopo la sua introduzione in Borsa, molto attesa dagli analisti. Nel periodo dal 1° luglio al 30 settembre, il gruppo francese, sempre posseduto per la maggior parte dal cinese Shandong Ruyi, ha ottenuto un incremento del giro d’affari pari al 17,7%, a 218 milioni di euro, e del 20% a cambi costanti. Una performance che porta la crescita nei 9 mesi al 16,8% (+17,8% a cambi costanti), per un totale di 657 milioni.

Le vendite trimestrali del brand Sandro sono aumentate del 26% su scala mondiale. - Sandro

Un bel trimestre all’estero, che oggi vale il 58% del fatturato, aiutato anche da una ripresa in Francia. Dopo un piccolo +1% delle vendite domestiche nel primo semestre, stavolta i marchi di SMCP hanno registrato un +12% aul mercato di casa e senza l’aiuto di nuove aperture di punti vendita. Secondo il gruppo, la buona prestazione è dovuta a un effetto di calendario, per lo spostamento dei saldi di una settimana a luglio, e soprattutto ad un mese di settembre definito “eccezionale” in tutta Europa.
 
Sandro, Maje e Claudie Pierlot stanno ancora vivendo una crescita sostenuta all'interno dell'area EMEA (Europa, Francia esclusa, e Medio Oriente), con una tendenza all’aumento del 27% nel terzo trimestre e sui nove mesi. Le inaugurazioni proseguono (42 nuovi punti vendita in un anno, con uno sforzo particolare in Germania e Italia), allo stesso ritmo dell’Asia (48 nuovi negozi in 12 mesi).
 
La regione APAC (Cina, Hong Kong, Corea del Sud, Singapore, Thailandia, Australia e, da questo trimestre, Taiwan) ha rallentato leggermente la propria crescita nel terzo quarter, ma essa è ancora stimata essere del 26%, e del 39% nei primi 9 mesi.
 
Infine, l’ultima zona geografica, le Americhe, ha visto la sua crescita indebolirsi nel terzo trimestre, con un incremento di fatturato solamente del 3% (contro il 26% del primo semestre), portando la crescita al 18% nei 9 mesi. Un mercato che il gruppo definisce “difficile”, in cui 12 punti vendita hanno aperto in un anno, soprattutto in Canada, dove il gruppo ha notato una "prestazione molto buona" per l'ingresso nel Paese di Sandro e Maje.
 
Considerando le vendite per marchio, le dinamiche non sono per tutti identiche. Il dinamismo di Sandro è elevato, con una crescita delle gamme, femminili e maschili, che ha portato ad un incremento totale di fatturato del 26% nel terzo trimestre e del 23% nei primi 9 mesi. Claudie Pierlot, il marchio che ha iniziato il proprio sviluppo più tardi, conferma la sua accelerazione, con vendite cresciute del 29% nel terzo trimestre e del 20% nei 9 mesi.
 
Anche Maje è in progressione, ma meno dei marchi cugini. Il suo incremento delle vendite è stato del 6% nel terzo trimestre e dell’8% nei 9 mesi.
 
A seguito di tutto questo, il volume d’affari totale del gruppo dovrebbe raggiungere la soglia dei 900 milioni di euro attesa per la fine dell’anno. "Continuiamo ad implementare la nostra strategia, che ruota attorno al proseguire nella crescita organica, alla conquista di quote di mercato in Francia e allo sviluppo all’estero. In occasione di questa prima pubblicazione come società quotata, confermiamo gli obiettivi finanziari per il 2017 presentati al momento del nostro ingresso in Borsa” ha affermato Daniel Lalonde, PDG di SMCP. Malgrado un mese di ottobre meno dinamico in Europa, l’orientamento di novembre è migliore, e dovrebbe consentire all’ultimo trimestre di continuare a seguire questa giusta rotta.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Business