Roma, provocazione di Bulgari: “Stop ai pullman come navi a Venezia”

"Perché non eliminiamo i pullman turistici dal centro di Roma? Sono come le grandi navi a Venezia. Se un turista viene a Roma deve farlo alle nostre condizioni: è una città fragile, piena di buchi, dobbiamo preservarla".

Una boutique Bulgari - Bulgari

È la provocazione lanciata da Paolo Bulgari, patron della storica maison del lusso e mecenate romano, intervenendo al laboratorio di "Saggi per Roma", convocato in collaborazione con la Camera di commercio di Roma.

Un laboratorio 'autoconvocato' per elaborare entro i prossimi tre anni un progetto di rigenerazione, riscatto e ricostruzione della città, condividendo gli elementi principali del suo attuale degrado e le azioni concrete per contrastarli.

"La nostra esperienza come mecenati di Trinità dei Monti è stata positiva ma fare un regalo alla città di Roma è molto difficile - ha spiegato Bulgari - ci abbiamo messo due anni per colpa della burocrazia ma l'intervento è stato molto bello anche se la discussione che c'è stata dopo è stata raffazzonata".

Che cosa si dovrebbe fare per salvare Roma da se stessa? "una parte dei romani dovrebbe fare delle cose positive - ha sollecitato Bulgari - noi, ad esempio, siamo tra i sostenitori dell'Accademia di Santa Cecilia, abbiamo finanziato interventi alle Terme di Caracalla, ma mettere insieme i romani è difficile. Roma non è una città amata dai suoi cittadini", ha constatato Bulgari.

Fonte: APCOM

Lusso - AltroEventi