Puma affida gli orologi a Fossil

Il gruppo Fossil e Puma hanno siglato un accordo di licenza mondiale per la creazione, lo sviluppo e la distribuzione di orologi tradizionali e connessi. I frutti di questa partnership, che unirà le due aziende fino al 2028, saranno visibili a partire dal prossimo anno nei grandi magazzini, nei negozi al dettaglio e online.

La sede di Puma in Germania - Puma

In precedenza Puma, che nel corso del primo trimestre ha registrato un fatturato di 1,131 miliardi di euro (+12,5%), era legata al gruppo Mywa per la produzione dei suoi orologi.
 
Da parte sua, lo specialista di orologi e accessori Fossil, che conta 17 brand nel suo portfolio di licenze (Armani Exchange, Diesel, Kate Space, …) oltre a marchi di proprietà (Fossil, Misfit, …), nell’esercizio 2017 ha avuto una flessione del 14% del fatturato, sceso a 2,78 miliardi di dollari. Il solo segmento orologi ha registrato un giro d’affari di 2,19 miliardi di dollari, in calo del 6%.

Versione italiana di Laura Galbiati

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

OrologeriaCreazione