Pop Bag si sviluppa in franchising in Italia, Giappone, USA e Canada

Pop Bag è uno dei due brand con cui opera la società Jacky & Celine di Sesto Fiorentino (FI), fondata oltre 20 anni fa dall'imprenditrice cinese Sara Lin, che da semplice nome di un nuovo tipo di borsa è diventato un brand a sé stante su cui il gruppo toscano sta puntando sempre di più. Le borse alternative e originali Pop Bag sono costituite da parti componibili e combinabili, per reinventare e mixare differenti stili e tendenze. Bottoni a clip posti lateralmente lungo i profili si uniscono e delineano la struttura esterna della borsa, permettendo inoltre di combinare pannelli, manici, o la tasca interna di colori e materiali diversi (pelle, sintetici, ecc.).

Tante Pop Bag allo stand dell'ultimo Mipel - Gianluca Bolelli - Fashion Network.com

“Stiamo riposizionando il negozio che avevamo aperto in Via Calimala a Firenze in una location con più traffico, e nel frattempo il marchio Pop Bag si sta espandendo a livello mondiale, soprattutto in franchising”, racconta Roberto Guelfi, Export Manager di J&C Jackyceline e Pop Bag. “Quest’anno abbiamo aperto a marzo un negozio a Tokyo, nel quartiere di Ginza, con un partner locale. Abbiamo chiuso durante il Mipel un accordo per aprire un negozio a New York a febbraio 2018 e poi un contratto per un altro franchising che aprirà a marzo in Canada; tutte superfici in franchising dai 60 agli 80 metri quadri che sono ideali per le nostre borse, che non prendono tanto spazio, perché le loro parti sono vendute a pannelli, dai quali poi la borsa si compone sul momento. In totale quindi i monomarca saranno 4 dal prossimo marzo: Tokyo, Firenze, New York, Montreal”.
 
Inoltre, l’azienda si sta sviluppando nel mondo dei duty free. “Abbiamo siglato un accordo con la seconda società di distribuzione per i casinò, i duty free e le crociere negli Stati Uniti e in Canada; poi ci siamo distribuiti in Cina con un partner che sviluppa l’online e a Singapore con un corner nel department store di Takashimaya”.
 
Il gruppo possiede corner anche alla Rinascente in Italia, da El Corte Inglès a Lisbona e Oporto in Portogallo, e altri angoli dedicati da Inno, uno dei department store più importanti del Benelux.

www.jandc.eu/it/14-pop-bag2

L’altro marchio J&C Jackyceline, i cui prodotti hanno un gusto stilistico più nazionale ed europeo, molto classico, non possiede invece negozi monobrand. “Abbiamo cambiato strategia rivendendo tutta la collezione nelle ultime due stagioni”, continua Guelfi. “È stata realizzata una linea più commerciale pensata per far guadagnare di più i nostri clienti distributori alzando il mark-up per loro e ci stiamo principalmente sviluppando nel canale dei multimarca: uno dei nostri clienti più importanti in questo senso in Italia è La Rinascente, ma adesso il brand si sta sviluppando anche in Medio Oriente e in Russia”.
 
In Italia il gruppo è distribuito in 300 multimarca wholesale, all’estero sono 80-100 dipende dalla stagione, in nazioni soprattutto dell’Europa, esclusi il Regno Unito, l’Irlanda e alcune nazioni dell’Est, cui si aggiungono Kazakistan, Bahrein e Taiwan. Nazioni principali sul giro d’affari sono l’Italia, seguita dalla Russia e dal Medio Oriente in generale (soprattutto Emirati Arabi Uniti e Arabia Saudita).
 
“I nostri due marchi non stanno solo lavorando sul presidio delle collezioni, al momento, ma anche sulle produzioni speciali per i clienti particolari (abbiamo chiuso due accordi di questo tipo in Canada e USA)”, prosegue Guelfi, “per cui stimiamo di arrivare a un fatturato di 3,5 milioni di euro a fine anno, per un +35% abbondante rispetto all’anno scorso”.

Secondo posto al concorso "Mipel meets Warhol" per Pop Bag - Gianluca Bolelli - Fashion Network.com

Tutte le borse e gli accessori dei brand sono Made in Italy, “ma da questa stagione abbiamo dovuto introdurre sia per Pop Bag che per J&C Jackyceline, 5 linee Made in China, perché il mercato italiano ed europeo tutto ci hanno chiesto degli entry price per acquisire della clientela che a prezzi da Made in Italy non poteva permettersi questi prodotti”, conclude l’Export Manager.

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AccessoriDistribuzioneBusiness