Pitti Immagine cancella la mostra curata da Stefano Pilati

Stefano Pilati si smarca a sorpresa dal Pitti Uomo di giugno. Pitti Immagine ha annunciato che la mostra "Evoluzione-Involuzione-Rivoluzione/Tre decadi di moda maschile", programmata per la prossima edizione del salone di moda maschile (12-15 giugno), che avrebbe dovuto essere curata dallo stilista milanese e che era stata preannunciata con largo anticipo e grande entusiasmo dai diretti interessati, è stata invece cancellata "per sopraggiunti inderogabili impegni del curatore", si legge in un comunicato ufficiale. La natura di questi impegni non è stata precisata.

Stefano Pilati - Ph. Courtesy SP Studio

Il progetto Fondazione Pitti Immagine Discovery dedicato alla moda uomo non viene però eliminato del tutto, ma "viene rinviato all'estate 2019, con un focus diverso e un altro curatore", indica poi il comunicato.

L'inattesa notizia potrebbe collegarsi a novità nella carriera professionale dello stilista milanese, alla ricerca di un nuovo incarico di direttore creativo dopo l'addio ad Ermenegildo Zegna. Nell'ultimo anno, per esempio, Pilati ha più volte preannunciato su Instagram il lancio di un progetto che intende autoprodursi ("Random Identities"), del quale però non si sa ancora nulla di concreto.

Altrimenti questa rinuncia quasi in extremis potrebbe preannunciare un Pilati che entra a far parte dell'ampio giro di poltrone che sta interessando gli stilisti del settore dell'abbigliamento maschile di lusso in questi mesi, in particolare dopo che Kim Jones è approdato da Dior Homme e Virgil Abloh da Louis Vuitton.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Saloni / fiereEventi