Pitti Filati 83: tornano a crescere i buyer italiani (+4,5%)

Si è conclusa venerdì 29 giugno l’83esima edizione di Pitti Filati, il salone fiorentino dedicato alle tendenze del settore filati per maglieria, che ha registrato un’affluenza di circa 5.500 buyer (+1,5%), 2.900 dei quali provenienti dall’estero.

Crescono del 4,5% i buyer italiani a Pitti Filati 83
 
Tra i Paesi esteri, le performance migliori sono arrivate da Russia (+16%) ed Est Europa, Cina (+10%), Turchia, Hong Kong (+11% nei numeri aziende), Corea del Sud (+20%) e dai Paesi del Nord Europa; in flessione invece Giappone e Spagna.
 
Ma se il fronte internazionale ha sostanzialmente confermato i numeri della scorsa edizione, una bella sorpresa è arrivata dai compratori italiani, che dopo due edizioni in calo sono tornati a crescere, del 4,5%.
 
Nel corso dell’ultima giornata di Pitti Filati è stato eletto il vincitore della 9° edizione di “Feel the Yarn”, il concorso dedicato ai giovani creativi del knitwear provenienti da scuole di moda internazionali, organizzato da Consorzio Promozione Filati con il sostegno di Fondazione Pitti Immagine Discovery.
 
Ad aggiudicarsi il riconoscimento, Margot Vaaderpass della Royal College of Art di Londra, a cui è stato assegnato il premio monetario messo a disposizione da Biella Yarn. Ellis Jaz, sempre della Royal College of Art, e Büke Cayci della Hochschule Niederrhein, hanno vinto la possibilità di effettuare uno stage formativo messo a disposizione, rispettivamente, da Ports e da Trafi Creatività.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

TessileSaloni / fiere