Pitti Bimbo 86: sempre più ricerca e focus sui talenti emergenti

Pitti Bimbo 86, il salone internazionale dedicato alla moda bimbi, tornerà alla Fortezza da Basso di Firenze dal 18 al 20 gennaio forte di numeri di tutto rispetto registrati nella precedente edizione invernale: 540 collezioni, di cui 315 provenienti dall’estero (il 55% del totale), oltre 6.700 compratori e un totale di 10.000 visitatori.
 

Secondo i dati divulgati da Centro Studi SMI, da gennaio ad agosto 2017 l’export di moda bèbè è cresciuto del +2,9% rispetto allo stesso periodo del 2016. Tra i mercati con performance migliori, il Regno Unito e la Russia, tornata in crescita, mentre si registrano flessioni in Spagna e Germania. A livello di consumo nazionale, nel primo semestre 2017 la moda junior ha superato leggermente i risultati dell’anno scorso (+0,1%). Debolmente positivo il sell-out dei segmenti neonato e bambina, mentre il segmento bambino presenta un lieve segno negativo.
 
Per quanto riguarda la presenza di buyer esteri, sono attesi a questa edizione compratori dal mercato russo, importanti delegazioni di buyer dall'Asia (Hong Kong, Cina e Corea del Sud), dagli Stati Uniti e dall’Europa (Francia, Germania, Spagna, Belgio, Regno Unito e Scandinavia), con anche una particolare attenzione agli shop online dedicati al childrenswear.  
 

Il tema dei saloni di Pitti Immagine, “Pitti Live Movie”, sarà declinato in una sorta di Film Festival, con le sue diverse sezioni e i suoi diversi stili: a definire l'anima ciascuna area della fiera sarà un'opera scelta tra i lavori degli artisti che sono stati protagonisti della Mostra Illustratori della Bologna Children's Book Fair, che saranno poi esposti nel grande piazzale della Fortezza da Basso.
 
Tra i principali eventi previsti per questa edizione, il 50esimo anniversario di Monnalisa, con il primo evento serale alla Fortezza da Basso, giovedì 18 dalle 19.30. Simonetta presenterà la collezione nata dalla licenza del brand Vespa, mentre Elisabetta Franchi La mia Bambina presenterà le due nuove linee Newborn (0-18 mesi) e Baby (6-36 mesi) e la nuova collezione di scarpe prodotta e distribuita da Andrea Montelpare.
 
Una delle novità di quest’anno sarà la sezione “#Activelab”, all’interno del Padiglione Cavaniglia: il nuovo laboratorio di ricerca dedicato a spotswear, urban e activewear; tra i brand presenti, Bangbang Copenhagen Aps, Barn of Monkeys, Carlijnq, Duukies Beachsocks, Gardner and the Gang, How to Kiss a Frog Stockholm, Jborn Kids, Kids on the Moon, Kukukid, Loud Apparel, Lucky no.7, Oji, Tom Joule e Wheat.         
 
Tornano l’area “Apartment”, dedicata alle collezioni bimbi di lusso; “KidzFIZZ”, che riunisce i marchi più creativi; “Fancy Room”, lo spazio dedicato al lifestyle con proposte che vanno dal design agli accessori, dai gadget alla tecologia; “The Nest”, una selezione di piccoli brand indipendenti e marchi emergenti, selezionati in collaborazione con Little Pop Up Berlin, storeconcept lab berlinese. Non mancherà la sezione green “EcoEthic”, dedicata ai brand di moda sostenibile, che utilizzano materiali organici e biologici.
 
Altra novità di Pitti Bimbo 86, il progetto realizzato in collaborazione con Bologna Licensing Trade Fair e Bologna Children’s Book Fair, dedicato al mondo delle licenze nel childrenswear, che proporrà agli espositori 22 licenze per le loro collezioni future.
 
Infine, da segnalare tra gli eventi in città la mostra “Non fate i bravi. Le bambine e i bambini Benetton di Oliviero Toscani”, con le immagini delle campagne più famose dedicate alle collezioni bimbi dagli anni Ottanta alla primavera/estate 2018.

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriModa - ScarpeModa - AltroLusso - Prêt à porter Lusso - AccessoriLusso - ScarpeSaloni / fiere