Peak Performance: il CEO lascia dopo l’acquisizione da parte di Amer Sports

La griffe svedese di outerwear Peak Performance ha annunciato che dopo 4 anni il CEO Nicolas Warchalowski ha lasciato il suo incarico. In attesa del suo successore, Sara Molnar, attuale Direttore del Business Development, assumerà la carica ad interim. Warchalowski va a ricoprire il ruolo di CEO di BabyBjörn.
Nicolas Warchalowski lascia il ruolo di CEO di Peak Performance

Il cambio al vertice rientra nel contesto dell’acquisizione di Peak Performance da parte di Amer Sports, gruppo finlandese da 2,7 miliardi di euro, titolare tra gli altri dei brand Salomon, Atomic, Arc'Teryx e Wilson, portata a termine lo scorso 29 giugno per un valore di 1,75 miliardi di corone danesi (circa 235 milioni di euro).
 
Peak Performance ha chiuso il 2017 con un fatturato di 1,38 miliardi di corone svedesi (pari a circa 185 milioni di euro), di cui l’e-commerce rappresenta il 10% circa. I principali mercati di riferimento del brand sono Svezia, Norvegia e Germania; l’Italia pesa per il 2,5% circa sul giro d’affari totale. Il brand possiede 35 negozi monomarca (di cui 6 in Italia), 35 store in franchising, 11 outlet ed è presente all’interno di circa 1.500 multimarca nel mondo (120 in Italia).

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Nomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER