Paris Fashion Week: lo chic logoro e strappato di Alexander McQueen

Un’ode a un giardino all’inglese, con un accenno di atteggiamento punk rock: ecco il tema dell’esaltante collezione primavera-estate 2018 presentata da Sarah Burton per Alexander McQueen.

Alexander McQueen - Primavera-Estate 2018 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula

Ispirato ai giardini all’inglese del maniero di Great Dixter, nel Sud dell’Inghilterra, l’interno della vetusta Orangerie del Giardino del Lussemburgo era stata fornita di una passerella di mattoni rossi e di una serie di chioschi rivestiti con pannelli velati di cotone con sopra ricamati delicati fiori: iris, papaveri, orchidee selvatiche, bocche di leone di un rosso profondo e furcraea color zucchero filato. Come a Great Dixter.
 
Le modelle hanno sfilato con maestosità in questo set sontuoso, vestite con abiti trasandati e pettinate con ciocche a brandelli. Si sono visti dei trench decostruiti in seta stampata a motivi "tela da materasso", abitini da principessa in pelle scarlatta o nera che svelavano le spalle con un’aura alquanto punk, ma anche molti vestiti borchiati e grandi increspature sui fianchi.
 
Per la sera, spazio a maginifici vestiti da flamenco decorati con balze, tagliati in satin o mussolina fluida e trasparente, aperti e sfalsati sul lato. L’assoluta bellezza della collezione ha raggiunto l’apogeo al termine del défilé, con una serie di abiti in taffetà, modelli ibridi fra la camicia da notte in jersey e l’abito da ballo, tutti rattoppati e ricamati con magnifici motivi floreali.
 
Questa stagione parigina nel suo insieme è stata esplicitamente romantica, ma contaminata da uno spirito punk chic. E ciò si è visto anche da McQueen, dove ogni modella ha sfilato indossando scarpe da combattimento - stivali borchiati con bottoni dorati o decorati con minichitarre o sassofoni di paillette, sollevati su tacchi trasparenti contenenti delle piccole rose.
 
Un’idea di moda particolarmente bella, concepita da una stilista che ha pochi rivali quando si tratta di realizzare una visione estetica che combina piacere per gli occhi e audace femminilità. Tutta amplificata dall’ispirazione tutta british datale dall'eccentrico, e molto amato, giardino di campagna di Great Dixter.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Sfilate