Paris Fashion Week: da Céline, Phoebe Philo mostra ancora la strada da seguire

In materia di moda, tutto ciò che conta è di essere tra coloro che impostano l’agenda dei trend da seguire, cioè definire le tendenze. E poche persone sono in grado di stabilire in anticipo questi trend più di Phoebe Philo, la cui ultima sontuosa collezione per la maison Céline susciterà ammirazione e invidia in molti suoi colleghi.

Céline - Primavera-Estate 2018 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula

Sin dall’inizio del défilé era impossibile non amare questi capi allo stesso tempo maestosi ed estremamente femminili. Phoebe Philo ha presentato le sue creazioni in uno straordinario nuovo set, per gentile concessione di OBO, la società che ha prodotto l’evento nella tradizionale location delle sfilate di Céline (il circolo del tennis di Boulogne), dove era stata installata una tenda gigante e fluttuante creata assemblando un insieme di vele di barche da regata. Il pubblico vi era ammassato al punto che poteva praticamente toccare gli invitati sistematisi dall’altro lato della passerella.
 
L’outfit di apertura: una meravigliosa mantella bianca con delle alette a forma di tenda (a ricordare il set dello show) che avvolgeva la modella vestita con un tailleur di lino kaki e senza revers tagliato perfettamente. Modella peraltro sconosciuta e con i capelli rasati, come il nuovo taglio che Phoebe Philo ha esibito nel backstage dopo il défilé, dove ha accolto i propri amici rifiutandosi però di parlare. Il dietro le quinte era inoltre pieno zeppo di prodotti brillanti: delle tote bag in pelle multirighe, audaci calzature in pelle di serpente con nappe, e dei geniali piccoli secchielli di cuoio. Si percepiva che Phoebe Philo avesse lavorato alla collezione fino all’ultimo istante. L’esatto opposto del “see now, buy now”.

Céline - Primavera-Estate 2018 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula

Quando è in forma, Phoebe Philo è capace di proporre dei tagli magnifici, come la giacca maschile oversize trasformata fino al punto di diventare praticamente una gonna plissettata, per un aspetto radicalmente innovativo. O i grandi mantelli moreschi iper lunghi e rifiniti con guarnizioni, o ancora nelle meravigliose combinazioni di corpetti di pizzo e dhoti indiani vorticosi. Aggiungete a questo un pizzico di glamour: una mantella setosa di pelle a metà strada tra accappatoio e trench, con finiture a motivi floreali blu e grosse decorazioni di perle, o in alcuni cappotti di pelle a righe abbinati a varie borsette. Ed ecco una collezione eccellente, che sicuramente influenzerà gli stilisti, sulle passerelle come in strada.
 
Sui posti a sedere, una striminzita imbottitura in nylon o immagini di pizze o seni nudi. Ci si aspetta sempre l’inaspettato da Céline: ed è successo nuovamente in questa stagione.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Lusso - AltroSfilate