Paolo Castelli cresce ancora e apre il primo ufficio di rappresentanza a Dubai

Dopo Parigi, Dubai. Paolo Castelli S.p.A, azienda di Ozzano dell'Emilia (BO) attiva nel settore del general contracting, dell'arredamento e del design, continua la propria espansione internazionale e dopo aver inaugurato il suo primo showroom parigino lo scorso marzo, apre ora un ufficio di rappresentanza a Dubai.
Paolo Castelli

Obiettivo dell’operazione è supportare la penetrazione del brand nei mercati mediorientali, che oggi rappresentano il 18% del giro d’affari totale, con una particolare attenzione per gli Emirati, con cui la società negli ultimi anni ha sviluppato rapporti grazie alla collaborazione con istituzioni e personaggi di spicco locali. Paolo Castelli ha infatti realizzato progetti come l’Ambasciata degli Emirati Arabi Uniti a Roma e la villa privata dell’Ambasciatore degli Emirati a il Cairo, oltre ad aver avuto un ruolo di primo piano nel progetto di un complesso alberghiero di lusso ad Algeri, firmato dallo Studio Marco Piva e sviluppato da una joint venture a partecipazione emiratina. 
 
Per quanto riguarda lo showroom di Parigi, di circa 90 metri quadrati, situato al piano terra di un palazzo di fine ‘700 nel cuore dell’alto Marais, al 132 di rue de Turenne, Paolo Castelli, AD della società, ha commentato: “Parigi rappresenta per la mia azienda una tappa particolarmente significativa nel proprio percorso di crescita e internazionalizzazione. Sono numerosi i progetti che abbiamo realizzato a Parigi nell’ultimo triennio in ambito contract, e molti altri sono in cantiere, ma l’apertura del primo flagship store parigino sancisce un nuovo inizio”. 

Nel corso della prossima Design Week parigina, a settembre, Paolo Castelli realizzerà all’interno del nuovo showroom un allestimento in cui saranno esposti preziosi violini d’autore, realizzati da Ezia di Labio, Maestra Liutaia bolognese, su cui diversi artisti, architetti e stilisti italiani sono intervenuti pittoricamente.

Lo scorso anno la società ha messo a segno una crescita molto importante, sfiorando i 40 milioni di euro di fatturato rispetto ai 23 milioni del 2016 (+73%). L’Italia rappresenta il 20% del giro d’affari totale, l’Europa il 15%, con Germania e Inghilterra in testa. Anche la Cina, dove Paolo Castelli è sbarcato l’anno scorso con il Salone del Mobile di Shanghai, rappresenta per l’azienda un mercato di grande interesse, che ha visto l’apertura di 4 showroom solo nell’ultimo anno.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

DecorazioneDistribuzione