Outdoor by Ispo: svelati i progetti per il 2019

Aria di novità nel 2019 per gli attori europei dell’outdoor: per la prima volta dopo 25 anni, infatti, il salone Outdoor by Ispo non si svolgerà sulle rive del lago di Costanza. Messen Munchen ha infatti vinto la gara lanciata dall’European Outdoor Group (EOG), aggiudicandosi l’organizzazione dell’evento. Una decisione che, evidentemente, non ha soddisfatto gli organizzatori storici di Friedrichshafen, che hanno già annunciato l’intenzione di mantenere un evento professionale durante l’estate.

Spostandosi a Monaco, Outdoor vuole attirare nuove realtà - FashionNetwork.com

Il 27 giugno, una settimana dopo la chiusura dell’edizione 2018 di Outdoor, EOG e il team organizzativo di Monaco hanno svelato le principali novità del loro progetto per l’edizione del prossimo anno, molto attesa visto il contesto complesso.
 
“La domanda essenziale era: dove vogliamo andare e come? Di recente i confini tra outdoor, lifestyle e fashion sono cambiati”, ha spiegato Mark Held, Segretario Generale di EOG. “Non si tratta solo di cambiare location, ma di ideare un nuovo concept”.
 
Il prossimo Outdoor by Ispo si svolgerà dal 30 giugno al 3 luglio 2019, ma gli organizzatori intendo proporre una piattaforma che riunisca la comunità durante tutto l’anno. “Vogliamo puntare su quello che sappiamo fare per l’Ispo, sfruttando anche la nostra piattaforma Web”, ha precisato Markus Hefter, Responsabile dei progetti di Ispo. “Ma applicheremo anche quello che abbiamo sperimentato lo scorso inverno a Monaco, con eventi che coinvolgano sia i retailer che il grande pubblico, che si svolgeranno da sabato a sabato a margine del salone”.
 
Outdoor disporrà di cinque o sei padiglioni, così come di spazi esterni per le dimostrazioni, un’area camping e un accesso al lago artificiale che costeggia il parco esposizioni di Monaco.
 
Per quanto riguarda l’offerta, il salone si articolerà in tre universi. Lo spazio “Core Outdoor” riunirà i brand specialisti della montagna, del trekking e del trail running. La zona “Outdoor +” sarà dedicata alle attività legate al viaggio, ma anche a yoga, mountain bike e Stand up Paddle (variante del surf in cui si sta in piedi sulla tavola e si utilizza una pagaia, ndr). La terza area è stata denominata “X-industry”. “Organizzeremo diversi salone nel centro esposizioni di Monaco. In termini di elettronica, ambiente e automazione, i player di altri settori possono portare un nuovo approccio al mondo dell’outdoor”.

Un piano focalizzato sull'outoor, con circa 11 000 metri quadrati disponibili per gli espositori - FashionNetwork.com

Si tratta chiaramente del punto di forza del progetto: di fronte all’offerta del fast fashion, i brand dell’outdoor devono presentare soluzioni che vadano al di là del prodotto. “Cercheremo nuove relazioni”, ha commentato Tobias Gröber, Direttore di Ispo. La missione dei marchi non è più solo di fornire prodotti, ma di proporre esperienze forti”. Un approccio che dovrebbe consentire ai brand di fidelizzare la propria clientela.
 
Gli organizzatori non si sbilanciano sul numero di espositori, ma affermano di voler offrire loro un pacchetto completo, con una presenza in tutti e quattro gli appuntamenti del gruppo: oltre a Monaco estate e inverno, i due saloni cinesi fanno parte del paniere.
 
In termini commerciali, Outdoor by Ispo proporrà soluzioni tra i 130 e i 164 euro per metro quadrato. Tra qualche stagione, gli organizzatori testeranno una modalità di calcolo per metro cubo, un approccio che intende promuovere un investimento non più focalizzato sulle dimensioni dello stand, ma sull’esperienza proposta.

Con queste novità, Outdoor by Ispo intende convincere gli attori del settore a riunirsi a Monaco l'estate prossima.

Versione italiana di Laura Galbiati

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

SportSaloni / fiere