Nuova mostra a novembre al Museo del Bijou di Casalmaggiore

“Splendida Persia, visioni nel Gioiello” metterà in mostra, in prima visione in Italia, dal 25 novembre 2017 al 28 gennaio 2018, un'esclusiva selezione di gioielli che appartengono alla storia della Persia e all’influenza che ha esercitato nell’oreficeria e nel gioiello di ricerca iraniano contemporaneo, rilevandone l’eco che ha avuto nella grande bigiotteria italiana dagli anni Sessanta a oggi.

Collane in corniola incisa. Bactriana, III-Xsecolo d.C.

Il percorso della mostra (curata dalla storica, docente e critica del gioiello Bianca Cappello e dalla designer iraniana Sogand Nobahar, in Italia dal 2009, che a Milano ha fondato lo studio Nobahar Design) comincia con un prezioso nucleo di gioielli e perle antichi provenienti dalla regione dell’antica Mesopotamia, che mostra gli antipodi della cultura con i suoi simboli e i suoi materiali, espressione della variegata e millenaria tradizione persiana. Ad essi fa da contraltare la produzione di gioielli contemporanei di alcuni tra i principali designer iraniani, che reinterpreta temi e simboli della tradizione persiana arabo-islamica, ma anche zoroastrica e apotropaica popolare.
 
Segue un’inedita selezione di gioielli fantasia Made in Italy dagli anni ’60 agli anni Duemila, creati da grandi firme della bigiotteria italiana e ispirati all’iconografia, ai colori e alla poesia persiana. Si potranno ammirare nell’esposizione anche i gioielli concettuali di un gruppo di studenti del corso di Design del Gioiello dell’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano.

Ornella Bijoux, collana degli anni '70, Nella vignetta bracciali di Sharra Pagano

Infine il tour espositivo si arricchisce di una serie di scatti inediti tratti dal reportage documentario in Iran del fotografo Federico Wilhelm, che analizza il paesaggio naturale, artistico e sociale dell’Iran contemporaneo, nel particolare e delicato passaggio dalla radicata e millenaria tradizione alla contemporaneità. La mostra è inserita nel calendario di iniziative del progetto “Stupor Mundi – Iran”.
 
Unico in Italia, il Museo del Bijou, fondato nel 1986 a Casalmaggiore, in provincia di Cremona, storico e importante distretto di bigiotteria sorto nel XIX secolo, ospita oltre 20 mila pezzi di bigiotteria, dalla fine dell’Ottocento alle soglie del nuovo millennio.

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AccessoriLusso - AccessoriGioielleriaEventi