Norton punta ad arrivare in 800 multimarca quest’anno

Il gruppo spagnolo Pepe Jeans ha in portafoglio da circa un anno la master license per il marchio Norton, che è stato per la prima volta presente con uno stand all’ultimo Pitti Uomo per far conoscere i suoi progetti di rilancio. “Aspettavamo di essere pronti con la nostra prima collezione completa creata per Norton”, racconta Carlo Gallo, Country Manager Italia di tutti i marchi del gruppo Pepe Jeans (gli altri sono Façonnable, Hackett e Pepe Jeans London), fondato nel 1973 nella zona di Portobello Road a Londra dai fratelli Nitin, Arun e Milan Shah, ma che oggi ha sede a Sant Feliu de Llobregat, vicino Barcellona.

Norton Clothing, PE 2019

Legato al mondo della moto, Norton ha come core businessi giubbotti in pelle, seguiti dalle t-shirt, che sfruttano le grafiche heritage dell’archivio di Norton, nato nel 1898. La produzione costituisce comunque un total look, che comprende anche camicie, jeans, cappellini, borse, calzature e guanti.
 
Come posizionamento, il gruppo Pepe Jeans considera che Façonnable debba trovarsi all’apice della piramide produttiva subito sotto il lusso, seguito da Hackett, Norton e Pepe nell’ordine. I prodotti Norton costano mediamente un 10-15% in più di quelli di Pepe Jeans e un 20% in meno di Hackett.
 
“Pepe Jeans è e sarà ancora il marchio principale che dovrà generare i numeri più importanti sul fatturato complessivo di gruppo”, afferma Gallo. “Hackett segue come secondo brand, mentre Façonnable era rimasto solo retail puro, per cui è in rilancio praticamente da zero sulla distribuzione wholesale-multimarca”. Il gruppo spagnolo ha chiuso il 2017 su 531 milioni di euro di giro d’affari (+0,7% sull’anno precedente), 338 milioni dei quali generati dal brand Pepe Jeans London e 163,9 da Hackett. L’esercizio si è chiuso con un Ebitda di 30,68 milioni di euro, ma anche con una perdita di 13,17 milioni.
 
Norton è già distribuito in circa 400 negozi in Europa, con Germania, Francia, Italia, Regno Unito e Spagna come primi 5 mercati, ma l’intento è di raddoppiare il numero entro la fine dell’anno. Il brand possiede due negozi monomarca, a Barcellona nel Born e a Londra dietro Covent Garden, entrambi di circa 150 metri quadrati, nei quali si vendono anche le motociclette Norton.

Carlo Gallo circondato dai prodotti Norton all'ultimo Pitti Uomo - G.B.-FashionNetwork.com

“C’è un piano di sviluppo per il quale Milano dovrebbe essere la prossima bandierina Norton nel retail, seguita da Berlino”, rivela Gallo. “L’intenzione è di andare avanti parallelamente con una distribuzione multimarca, monomarca e online. L’e-commerce è stato appena aperto. Vende in tutto il mondo, utilizzando la stessa piattaforma di Pepe Jeans”.
 
Nei negozi Pepe Jeans di alcune location principali, il gruppo iberico ha fatto un test per presentare i primi corner a marchio Norton, per esempio a Milano Corso Buenos Aires o Londra Regent Street, ma anche a Barcellona e Madrid. “L’esperimento sta andando bene, con un sell-out in questo primo semestre pari a oltre il 40% prima dei saldi”, conclude Carlo Gallo.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriModa - ScarpeDenimDistribuzioneBusiness