Nicoletta Spagnoli: “Alle tedesche piace la mia vestibilità”

Un premio come imprenditrice, un nuovo negozio a gestione diretta in Germania, una limited edition di borse e un rinnovato tour nei suoi negozi in partnership con la Perugina, sono le principali novità di cui parla con l'ANSA Nicoletta Spagnoli, AD e Presidente del marchio Luisa Spagnoli, grintosa erede della longeva azienda (quasi novantenne), trasformata in un marchio globale con spirito imprenditoriale lungimirante, quarta generazione della stirpe di imprenditori della moda.

Nicoletta Spagnoli, AD e Presidente di Luisa Spagnoli, in occasione dell'opening a Monaco di Baviera, in Germania - https://www.instagram.com/luisaspagnoli/?hl=it

"Ho aperto da poco il mio quinto negozio nel mondo a gestione diretta, a Monaco di Baviera, perché le donne tedesche amano molto il mio marchio. Intanto per la vestibilità dei miei capi, poi per la qualità dei materiali utilizzati e per il buon rapporto qualità-prezzo. La nuova boutique va ad aggiungersi alle due aperte a Varsavia, a quella di Londra e all'altra di Palo Alto, in California. Ovviamente si somma anche ai 52 monomarca aperti in partnership e ai 70 multibrand che vendono il mio marchio nel mondo".

Nicoletta Spagnoli è stata insignita sabato scorso a Modena del premio Pico della Mirandola, assegnato ogni due anni a figure di spicco del mondo artistico, economico, culturale, sociale e imprenditoriale.

Nipote di Maria Luisa, fondatrice dell'azienda e ispiratrice dei celebri cioccolatini Baci Perugina, figura femminile a cui è stata dedicata anche una fiction tv, Nicoletta Spagnoli si è distinta, suggerisce la motivazione del premio, "per come è riuscita a rispondere alle sfide della globalizzazione con un mix di talento e innovazione, senza dimenticare le radici nel territorio".

Ma per Nicoletta Spagnoli questo riconoscimento non è il primo ricevuto. Va ad aggiungersi al titolo di Cavaliere del Lavoro, al premio "Leonardo Qualità Italia 2011" e al Guido Carli, assegnatole tre anni fa.

"Devo ammettere però che la popolarità del mio marchio è aumentata molto dopo lo sceneggiato televisivo su Luisa Spagnoli. La gente non conosceva la storia della mia bisnonna ed è piaciuta molto. Ancora mi fermano per chiedere di lei".

L'azienda nel frattempo va a gonfie vele: "L'e-commerce, dove siamo entrati soltanto nel 2015”, ha rivelato la stilista, “è aumentato del 70%. Noi abbiamo integrato il nuovo sito con un collegamento con i negozi reali per cui i clienti possono anche cambiare i prodotti qualora non andassero bene, nelle boutique. Usiamo la stessa gentilezza per tutti i clienti".

L'azienda guidata da Nicoletta Spagnoli oggi ha un giro d'affari di oltre 128 milioni di euro e un programma di nuove aperture di negozi a Praga e a Il Cairo.

Infine, novità prodotto, arriva una nuova linea di borse artigianali a tiratura limitata dal nome evocativo, Nicole. Sono pochette in maglia lurex oro o argento, modelli retrò con chiusura a scatto e catenella, che saranno già nei negozi durante il tour in vetrina dei maestri cioccolatai di Perugina che comincia in questi giorni e terminerà ad aprile. A Roma arriverà il 19 novembre.

Copyright © 2017 ANSA. All rights reserved.

Moda - Prêt à porter Lusso - Prêt à porter CreazionePeople