Net-A-Porter utilizzerà un’intelligenza artificiale e dei robot per suggerire prodotti ai clienti

Net-A-Porter ha annunciato di essere sul punto di lanciare un’intelligenza artificiale e una tecnologia robotica pensate per suggerire ai clienti dei vestiti adeguati ai loro progetti futuri, come la partenza per le vacanze, una serata di gala, un matrimonio o un nuovo lavoro.

Net-A-Porter utilizzerà un’intelligenza artificiale e e dei robotper suggerire degli articoli ai clienti a seconda dell'occasione - Net-A-Porter

La società ha investito oltre 400 milioni di sterline nello sviluppo di questa tecnologia di personalizzazione, per arrivare a creare un robot capace di selezionare gli articoli più adatti per ogni occasione. I capi saranno scelti in funzione dei gusti e delle attività dell'utilizzatore, ma il robot prenderà in considerazione anche la situazione geografica e il tipo di impegno.
 
L’intelligenza artificiale sarà anche in grado di effettuare delle selezioni basandosi sugli acquisti precedenti e di comporre degli outfit sulla base degli altri articoli scelti dal cliente.
 
Il direttore della comunicazione del sito di vendite online di prodotti di lusso, Alex Alexander, ha affermato che la personalizzazione costituisce un punto chiave della moda e del lusso, poiché è un volano della soddisfazione del cliente più importante di qualsiasi altro settore d’attività.
 
La società intende utilizzare questa intelligenza artificiale per aiutare i clienti a scoprire prodotti diversi. Se le domande dell'utente diventano più precise e specifiche, l’intelligenza artificiale gli proporrà di entrare in contatto con un personal shopper umano. Il chatbot resterà disponibile anche se il cliente accetta di essere reindirizzato a un personal shopper.
 
Molti studi recenti dimostrano che i clienti sono più propensi ad acquistare da distributori fisici oppure online, piattaforme che li conoscono per nome e sanno quali prodotti gli piacciono. Questa tendenza è ancora più accentuata nell’esigente settore del lusso. E se i personal shopper da molto tempo fanno parte delle strategie delle boutique di lusso per incrementare le vendite fra i clienti facoltosi, resta ancora un enorme divario da colmare tra la ricerca non assistita e i servizi offerti da un personal shopper.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - AltroInnovazione