NYFW: il debutto di Philipp Plein

Per il suo debutto alla NY fashion week, Philipp Plein celebra lo spirito autentico di questa città. Il tutto ha inizio con una performance dell’artista di Brooklyn Nas nel cuore della New York Public Library: una vera e propria lettera d’amore dedicata alla città che per la prima volta ospita la sua sfilata.

Philipp Plein - Fall-Winter2017 - Womenswear - New York - © PixelFormula

In una metropoli dall’animo cosmopolita, in cui confluiscono cittadini di tutto il mondo, il quartiere è l’elemento che rende New York davvero casa. Dal Bronx a Chelsea, dal Queens all’Upper East Side, i quartieri aiutano a formare il carattere e la personalità. L’espressione ‘Neighborhood Kings’ è celebrata all’interno della collezione; ogni individuo, indipendentemente dalla sua provenienza è “re” del proprio quartiere.

Mentre un variegato casting di modelli e modelle calca la passerella ci sono i The Kills a fare da sottofondo.

Philipp Plein - Fall-Winter2017 - Womenswear - New York - © PixelFormula

Non ci sono barriere: la musica, lo stile, la razza, il genere sono tutti racchiusi in un unico mix. Non c’è distinzione tra uomo e donna: le ragazze indossano t-shirt maschili e felpe; mentre i ragazzi scelgono giacche femminili e addirittura abiti.

Non esiste distinzione tra streetwear e couture: abiti da sera decorati, indossati con bomber; pellicce di
visone abbinate a felpe; sneakers e stivali in cincillà. Questa gang newyorkese è libera di esprimere se stessa e la sua forza risiede proprio nell’individualità e al contempo nelle differenze che la contraddistinguono.



Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - Prêt à porterSfilate