NYFW: donne forti e sensuali per Michael Kors

Passerelle di New York all'insegna della diversità e del dialogo. Michael Kors e Zac Posen mandano un messaggio di conciliazione al giro di boa delle sfilate di New York per il prossimo autunno-inverno. "Siamo una nazione di immigranti. Non c'è un unico modello di bellezza", spiega Kors che manda in passerella la sua nuova collezione addosso a modelle e modelli dai "teen" ai 40, alte e basse, maschiacci e "bombshells", diversi come il mondo che sfila tutti i giorni per le strade di New York. 


"Dialogo, manualità, progresso, famiglia, bellezza", sono le parole che vengono in mente a Zac Posen per descrivere al nuova linea presentata senza passerella "mordi e fuggi", senza le modelle che corrono imbronciate e in cinque minuti tutto finito. Nel loft di Downtown che per 13 anni è stato il suo atelier, lo stilista che disegna anche Brooks Brothers ha allestito una rassegna di foto delle sue collaboratrici iconiche scattate dalla sua room-mate a Londra di 18 anni fa, l'italiana Vanina Sorrenti.

Le foto, accompagnato da un video girato nel loft dei genitori di Zac - il padre era pittore - a Spring Street non mostrano tutta la collezione: sono 20 pezzi ispirati alla metà degli anni 40, quando l'America rinasce dopo la fine della guerra: "Un messaggio di eleganza e speranza" tradotto in silhouette fluide che incorporano nuovi materiali e tessuti e una palette di colori che si focalizza su toni profondi: arancio bruciato, bronzo brunito, blu note e jacquard nero in vernice.


Collage di fiocchi in velluto, lavorazioni in perline e ricami su tessuti trasparenti e organza innovano le tecniche sartoriali in abiti-sculture tipici di Posen. Pensando al prossimo autunno-inverno Kors si è chiesto cosa cerca nella moda una donna forte e sensuale al tempo stesso. La risposta: sentirsi protetta. Ed ecco dunque capi che avvolgono e lasciano con estrema discrezione trapelare un frammento di gamba dallo spacco della gonna sempre sotto il ginocchio. Alcuni pezzi sono già disponibili all'acquisto da subito - tra questi una sciarpa a forma di pullover con la gonna e il maglione coordinato - in omaggio al trend del "see now, buy now" ma non tutto. Se Moncler porta principi e principesse nel palazzo di ghiaccio ricreato alla Hammerstein Ballroom in onore della nuova flagship su Madison Avenue, Coach ha spedito una ragazza hip-hop molto urbana in vacanza "on the road". Prateria e città. Lo shearling domina, trattato a intarsi e mosaici assieme al giubbotto da biker e da squadra sportiva.

Copyright © 2017 ANSA. All rights reserved.

Moda - AltroSfilate