Moody's prevede il raddoppio della crescita dei profitti delle grandi aziende del lusso

La crescita degli utili dei dettaglianti del settore del lusso potrebbe raddoppiare nel 2017, secondo uno studio pubblicato dall’agenzia di rating Moody's.

Ralph Lauren - Autunno-Inverno 2017 - Womenswear - New York - © PixelFormula

Moody's ha studiato un campione di undici produttori del settore del lusso e ha confrontato una serie di indicatori, tra cui la crescita dei ricavi, il margine EBITDA, gli acquisti di azioni e il pagamento di dividendi.
 
“Per il segmento commerciale del lusso, un ritorno alla crescita in doppia cifra resta improbabile, almeno fino al 2020, dal momento che l'espansione dei consumi cinesi ha avuto un rallentamento. I consumatori locali sono ora più sensibili al valore dei loro acquisti e meno propensi ad accettare aumenti di prezzo. Inoltre, la concorrenza esercitata da altri settori, come i viaggi o la gastronomia, resta elevata”, ha dichiarato Vincent Gusdorf, Senior Analyst di Moody's.
 
Secondo l'agenzia di rating, le aziende del settore del lusso dovrebbero anche ridurre gli acquisti di azioni quando necessario, per proteggere i coefficienti dei rapporti di credito, anche se i tassi di distribuzione dovrebbero rimanere generalmente elevati.
 
I marchi del comparto del lusso hanno anche diminuito le aperture di nuovi negozi e rimangono prudenti di fronte all’intensificarsi della concorrenza, il che spinge alcuni di essi a migliorare la produttività.
 
Tuttavia, per quanto riguarda i principali marchi di lusso, Moody's stima che la qualità del credito del settore dovrebbe aumentare leggermente nel 2017.
 
Jennifer Braun con Reuters (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - AltroIndustryBusiness