Moleskine e Digital Magics lanciano una Call internazionale per startup e scaleup digitali

Il marchio di taccuini, strumenti per la scrittura e piccola pelletteria Moleskine, acquisito per il 98,41% lo scorso gennaio dal distributore belga di automobili di D'Ieteren, che fa capo all'omonima famiglia, e Digital Magics, business incubator quotato su AIM Italia di Borsa Italiana, lanciano il progetto "Moleskine Open Innovation Program": una Call indirizzata alle startup e scaleup italiane e internazionali.

Moleskine

Il programma crea l’opportunità di attingere dall’expertise di un brand internazionale come Moleskine, sviluppare la propria idea e vederla prendere forma in mercati globali. L’obiettivo della Call è individuare progetti innovativi che contribuiscono allo sviluppo dell’ecosistema di oggetti e servizi digitali delle collezioni Moleskine+, strumenti che uniscono elementi analogici e digitali, volti a facilitare i processi creativi e produttivi. Soluzioni che creano sinergie e contaminazioni, seguendo il paradigma Analog-Digital-Analog: il digitale a supporto dell’analogico e l’analogico in stretta connessione con il digitale.

Nella vita quotidiana, dove non si fanno distinzioni tra il mondo analogico e il mondo digitale: le nostre attività sono composte sia da momenti low-tech che hi-tech, da taccuino a smartphone, da fogli di carta volanti al computer. I due mondi non si escludono a vicenda. Un progetto può prendere forma dall’insieme di appunti, visual thinking, libri, ricerche sul web, lavorazioni su pc, in un continuum analogico/digital. Moleskine immagina un futuro dove le persone possano navigare agilmente in questo continuum per fornire maggiore libertà alla loro immaginazione e ai propri processi di lavoro.

Le startup e scaleup che parteciperanno alla Call avranno l’opportunità di proporre il loro progetto, i loro prodotti e servizi, purché in linea con i valori del brand Moleskine, che si fondano su concetti chiave come cultura, immaginazione, memoria, viaggio, identità personale, e che si basino su un modello di business scalabile in tutto il mondo e pensato per coloro che, lavorando, creando, inventando, viaggiando, hanno la necessità di organizzare le idee in relazione ai loro tempi e ai loro spazi.

Il progetto si rivolge a startup e scaleup italiane e internazionali. Per selezionare le migliori idee a livello globale, Digital Magics ha strutturato una rete di partnership con altri incubatori e acceleratori in Europa e negli USA. I partecipanti selezionati riceveranno supporto da un team di esperti di Digital Magics e Moleskine, con cui lavoreranno a stretto contatto per definire insieme un piano strategico e un’idea da promuovere e annoverare nella collezione Moleskine+.

Da oggi fino al 24 settembre, sarà possibile inviare la propria candidatura tramite il sito https://openinnovation.moleskine.com, dove si potranno trovare i termini per partecipare. Fra tutti i progetti inviati verranno selezionati 12 finalisti che parteciperanno il 26 ottobre al "Moleskine Innovation Day", presso la nuova sede di Moleskine a Milano. L’Innovation Day coinvolgerà anche le risorse umane di Moleskine, diventando un vero e proprio momento di workshop e contaminazione con i giovani talenti e le neoimprese digitali.

I finalisti presenteranno le loro soluzioni innovative a una giuria composta da Moleskine e Digital Magics, con il contributo di importanti partner dell’azienda. Saranno scelte 4 neo imprese digitali, che entreranno nel "Moleskine Incubator": un percorso di accelerazione della durata di 6 mesi, offerto da Moleskine in partnership con Digital Magics, per sviluppare il loro processo di crescita e di integrazione nell’offerta di Moleskine e il relativo 'go to market'.

“Il sostegno allo sviluppo e alla condivisione della cultura e della conoscenza è l’essenza del nostro brand. Siamo entusiasti di essere partner di Digital Magics per il lancio del "Moleskine Open Innovation Program". Attraverso la ricerca di nuove idee e il supporto all’innovazione, il programma riflette i valori Moleskine: premiare il talento, incoraggiare l’esplorazione e riconoscere l’importanza dell’autenticità", dichiara Arrigo Berni, CEO di Moleskine.

“La partnership con Moleskine - dichiara Layla Pavone, amministratore delegato di Digital Magics per l’Industry Innovation - ci onora e riempie di orgoglio. Moleskine rappresenta un brand di assoluta eccellenza nel mondo, un ‘lovemark’ del quale io sono personalmente innamorata. La vision e la lungimiranza del management di Moleskine sono stati il driver di questa partnership sull’Open Innovation, che ci ha portato ad organizzare e sviluppare un programma molto concreto e mirato, che si concluderà con un’importantissima opportunità per le startup selezionate di lavorare a stretto contatto con il team di Moleskine e di avere la possibilità di vedere i loro prodotti e servizi integrati nell’offerta Moleskine+”.

Moleskine nasce come brand a metà degli anni Novanta da un piccolo editore milanese (Modo&Modo), che riportò in vita il leggendario taccuino nero degli artisti e intellettuali degli ultimi due secoli riavviando la produzione nel 1995 e registrando il marchio Moleskine nel 1997. Oggi il brand include una famiglia di strumenti per la creatività e la produttività: taccuini, agende, quaderni, borse, strumenti per scrivere e oggetti per leggere.

Nell’ottobre 2006, Modo&Modo è stata acquistata da SG Capital Europe, ora Syntegra Capital, e dal 1° gennaio 2007 Moleskine è diventato anche il nome dell'azienda. Del gennaio scorso, come detto, la conclusione dell'operazione dei belgi di D'Ieteren, saliti al 98,41% dell'azienda dopo l'Offerta Pubblica d'Acquisto che ha raccolto il 94,36% delle azioni. La sede di Milano comprende le filiali controllate Moleskine America, Inc. (fondata nel 2008), Moleskine France (2013), Moleskine Germany (2013) e Moleskine Asia Ltd (2011), che controlla Moleskine Shanghai e Moleskine Singapore.  

Copyright © 2017 AdnKronos. All rights reserved.

Moda - AccessoriCreazioneEventiBusinessInnovazione