Milano Unica Shanghai: al via la 12esima edizione con 45 espositori italiani di alta gamma

Al via Milano Unica Shanghai, lo spin-off orientale della manifestazione milanese su tessile e accessori, che inaugura la sua 12esima edizione, dal 11 al 13 ottobre all’interno del National Exhibition and Convention Center di Shanghai, con 45 aziende italiane di fascia alta che espongono le collezioni AI 2018-19, confermando il ruolo strategico del tessile italiano nelle scelte dei brand cinesi per soddisfare una domanda interna sempre più consapevole.

La 12esima edizione di Milano Unica Shanghai

“Non è più l’uomo a dominare ma anche la domanda per l’abbigliamento donna e bambino ha fatto strada in un mercato dalle dinamiche ancora complesse come quello cinese. Significativo l’innalzamento del livello di specializzazione dei buyer, che oggi mostrano una conoscenza profonda del prodotto”, ha dichiarato Ercole Botto Poala, Presidente di Milano Unica.
 
Secondo le ultime rilevazioni sulle esportazioni italiane, nel primo semestre 2017 nel mercato cinese le vendite complessive di tessuti Made in Italy sono cresciute del 9,5%. L’export verso il Dragone, sommato al dato di Hong Kong, ha registrato un dato superiore ai 193 milioni di euro, collocandosi al primo posto davanti alla Germania.
 
Nel 2017, in Cina, le vendite moda sono cresciute del 2% rispetto all’anno precedente. Riflettori puntati sui millennials, cresciuti e dotati di reddito, ma anche sui pensionati che nei prossimi anni da 164 milioni arriveranno a 222 milioni, con un +51% dei consumi in area urbana.
 
In generale, i clienti sono diventati altamente consapevoli ed esigenti, soprattutto in termini di originalità e personalizzazione, e costringono i brand esteri a contendere il mercato sempre più con i marchi locali, i cui standard vanno crescendo per sfruttare le stesse opportunità. 

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

TessileSaloni / fiere