Milano Moda Uomo: giovane e "co-ed"

"Una settimana della moda ricca di novità, che riflette il periodo di grandi cambiamenti che sta attraversando il sistema moda": così il Presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana Carlo Capasa descrive la prossima edizione di Milano Moda Uomo, che si terrà dal 16 al 19 giugno.

Ansa

Un calendario che, sottolinea Capasa, dà grande spazio ai designer emergenti e ai nuovi talenti, tanto che per la prima volta saranno gli studenti delle scuole di moda italiane ad aprire la manifestazione, con la terza edizione di Milano Moda Graduate, in programma presso la Fabbrica del Vapore, nuova location della fashion week, messa a disposizione dal Comune di Milano. La stessa sera, unica sfilata in calendario, la passerella di Ermenegildo Zegna.

Molte le passerelle “co-ed”, con uomo e donna insieme (Diesel Black Gold, Neil Barrett, Marcelo Burlon County of Milan, Damir Doma, Dsquared2, Malibu 1992, Palm Angels, Sulvam), e molte le sfilate “giovani”, ma anche tante le assenze, frutto dei cambiamenti del settore: all'appello di giugno mancano Etro, Missoni e Jil Sander, che si sono spostati a settembre, così come già fatto da Bottega Veneta e Gucci. Cedric Charlier invece ha annunciato che traslocherà a Parigi, mentre Federico Curradi sarà a Firenze a Pitti Uomo. Mancano anche Antonio Marras e Moschino, in trasferta a Los Angeles.

Sabato il lungo weekend di moda maschile si apre con Diesel Black Gold donna e uomo, prosegue con Emporio Armani, Christian Pellizzari, Marni, Neil Barrett, Les Hommes, Versace, Marcelo Burlon County of Milan e Philipp Plein. Domenica si inizia con Dirk Bikkembergs, poi tocca a Msgm, Salvatore Ferragamo, Sunnei, Damir Doma, Sulvam, Daks, Prada, Moncler Gamme Blue, Plein Sport e Dsquared2. Lunedì apre le passerelle Gcds, cui fanno seguito N°21, Giorgio Armani, Fendi, Palm Angels, Malibu 1992, Poan e Wood Wood. Il sipario cala su Frankie Morello e Billionaire.

In tutto le sfilate in programma sono 32, con il debutto milanese di diversi brand internazionali selezionati attraverso un lavoro di scouting: Sulvam, brand giapponese fondato nel 2014 da Teppei Fujita; GCDS, brand italiano fondato nel 2015 dai fratelli Giordano e Giuliano Calza; Poan, selezionato tra i brand presenti a White.

Copyright © 2017 ANSA. All rights reserved.

Moda - Prêt à porter Lusso - Prêt à porter Sfilate