Marzotto: Davide Favrin promosso CEO del gruppo

Grandi novità in casa Marzotto: il colosso italiano del tessile ha annunciato l’11 luglio di aver nominato Davide Favrin, amministratore delegato di Marzotto Wool Manufactoring - la sezione a cui fanno capo i marchi e le attività laniere del gruppo - suo nuovo AD. Il manager prende il posto di Sergio Tambroni, in carica dal 2006, il quale rimarrà alla guida del produttore comasco di tessuti Ratti, player partecipato dalla Marzotto.

Davide Favrin, CEO del Gruppo Marzotto
 
Dopo una laurea in Ingegneria Gestionale conseguita presso l’Università degli Studi di Udine, Favrin inizia la sua carriera professionale all’interno del settore del vetro e, successivamente, di quello alberghiero.
 
Nel 2007 approda nel gruppo Marzotto, dove ricopre ruoli di sempre crescenti responsabilità nell’area dei filati lanieri: da numero uno di Filivivi e di Linificio Canapificio Nazionale, nel 2015 viene nominato amministratore delegato della Marzotto Wool Manufactoring, società a cui fanno le insegne specializzate in tessuti lanieri Fratelli Tallia di Delfino, Guabello, Marlane, Esthethia Gb Conte e la stessa Marzotto.
 
Ma il cambio ai vertici riguarda anche altri manager interni alla famiglia del player vicentino: Giorgio Todesco è infatti passato alla guida di Marzotto Wool Manufactoring, mentre Luca Vignaga è diventato amministratore delegato di Marzotto Lab.
 
Fondata nel piccolo borgo veneto di Valdagno, dove nel 1836 Luigi Marzotto ha aprì la sua prima tessitura laniera, Marzotto è un oggi una realtà leader a livello internazionale in tutti i segmenti dell’industria tessile: impiega circa 3.200 addetti, opera attraverso 15 stabilimenti (di cui 10 in Italia e 5 all’estero) e nel 2017 ha registrato un fatturato consolidato di 347 milioni di euro. 

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter TessileLusso - AccessoriDecorazioneNomine