Maryley pensa alle brand extension e potenzia la distribuzione in Italia

Maryley, marchio di total look donna che fa capo alla Pa.Ro S.r.l., ha in programma una strategia di brand extension con l’obiettivo di ampliare la propria offerta con borse, accessori, bigiotteria e una linea di profumi.

Maryley - Facebook/Maryley

“La Pa.Ro S.r.l. è stata fondata nel 2012 come proseguimento di un’altra realtà, la Twister S.r.l., creata nel 1998 a Viadana, in provincia di Mantova, e del nostro primo marchio. Maryley è nato invece nel momento in cui abbiamo basato il nostro headquarter al Centergross di Bologna; il nome si ispira a quello di mia figlia Marina, nata nel 1992”, ha raccontato a FashionNetwork Claudio Parazzi, titolare di Pa.Ro S.r.l. “Nel progetto di brand extension stiamo valutando anche le calzature, con un potenziale partner di Civitanova Marche, ma per il momento è tutto ancora in fase embrionale”.

Maryley, le cui collezioni si rivolgono a donne dai 20 ai 50 anni che amano vestirsi in modo moderno, sta inoltre portando avanti un piano di potenziamento della distribuzione in Italia, come ci racconta il titolare: “Ad oggi siamo ben posizionati soprattutto in Emilia Romagna, Toscana e Lombardia. Stiamo potenziando la presenza di distributori nelle altre Regioni italiane, che abbiamo un po’ trascurato in passato perché al Centergross abbiamo principalmente una clientela estera”.

Proprio per aiutare i distributori italiani la società ha recentemente lanciato la nuova linea “Maryley Exclusive”, che prende il via con la collezione autunno/inverno 2017-18 e dà la possibilità ai distributori di creare una campagna vendite della durata di circa 5-6 settimane, così da avere un’offerta migliore e più rapida: “In questo modo avremo la possibilità di entrare in negozi abituati a lavorare con una certa programmazione”, ha spiegato Parazzi.

Maryley - Facebook/Maryley

Sul fronte estero, Maryley è ben posizionata e distribuita capillarmente in Olanda, Danimarca e Germania; altri mercati importanti per il brand sono Grecia, Cipro, Russia, Paesi dell’Est e Hong Kong. “L’obiettivo per il prossimo futuro è di incrementare il nord Europa con Svizzera, Francia e Belgio; stiamo lavorando bene in Portogallo e mettendo a punto la Spagna”, ha precisato Parazzi.

Maryley ha chiuso il 2016 con un fatturato di circa 15 milioni di euro, in linea con il 2015, sul quale l’estero pesa per il 65%; per il 2017 è prevista una crescita nell’ordine del 10%. La società, che ha la propria sede operativa di produzione a Brescia e ufficio stile e modelleria interni, produce in pronto moda capi 100% made in Italy, con prezzi al pubblico che vanno dai 79/89 euro circa del pantalone ai 99/129 euro del capospalla. Maryley dispone anche di un e-commerce b2b dedicato ai propri clienti wholesale.

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porterDistribuzione