Maroc in Mode e Maroc Sourcing tornano a Casablanca

Le fiere del tessile e dell’abbigliamento Maroc in Mode e Maroc Sourcing avranno luogo anche quest’anno a Casablanca il 15 e il 16 ottobre 2014. In tale occasione circa 300 fornitori di tessuti dalle regioni Euromed e produttori marocchini di abbigliamento da donna, uomo e bambino, jeans, intimo e abbigliamento da spiaggia presenteranno le loro collezioni e i loro servizi.

Le fiere sono organizzate dall’associazione marocchina del tessile e dell’abbigliamento in cooperazione con Marco Export, l’agenzia nazionale per lo sviluppo dell’export. In Italia, si affida a Equos per la loro promozione verso le figure chiave della produzione e del sourcing.

Per la 12a volta Maroc in Mode fornisce una piattaforma per i confezionisti di abbigliamento programmato e di fast fashion, mentre Maroc Sourcing presenta fornitori di tessuti, decorazioni e accessori per produttori di abbigliamento, servizi di lavaggio, attrezzature e fornitori di servizi. Qui i produttori di moda e i rivenditori trovano un’ampia varietà di prodotti con delle condizioni di produzione vantaggiose. Infatti il Marocco si caratterizza da un’alta flessibilità, da un ottimo rapporto qualità prezzo e da norme sociali rispettose dei diritti dei lavoratori. Questa competenza è sempre più riconosciuta e apprezzata dai buyer che cercano un’alternativa all’Asia.

Assenza di dazi doganali, vicinanza geografica all’Europa, breve distanza di trasporto e produzione ecologica e sostenibile sono solo alcuni dei vantaggi che rendono allettanti le industrie marocchine tessili e di abbigliamento per i produttori internazionali. Siccome cresce la domanda di certificazioni riconosciute a livello internazionale, molte imprese marocchine stanno già iniziando ad essere ispezionate così da rispettare gli standard richiesti (ISO, Oeko-Tex, GOTS, BSCI). Per le industrie marocchine tessili e di abbigliamento l’Unione Europea è il più importante mercato per l’export. I clienti più importanti sono Francia, Spagna e Regno Unito così come Italia e Germania. Il Marocco si classifica al 6° posto come il più grande fornitore di abbigliamento per l’UE dopo la Tunisia, l’India, il Bangladesh, la Turchia e la Cina.

Denim e abbigliamento casual sportivo giocano un ruolo particolare in quanto le industrie marocchine tessili e di abbigliamento sono molto innovative in termini di lavaggio, rifiniture e tinture in questa categoria.

Come l’anno scorso, gli organizzatori si aspettano visitatori dalla Germania, Francia, Regno Unito, Italia, Portogallo, Spagna e Turchia a ottobre - incluso nomi famosi come Lacoste, Etam, Camaieu e Decathlon dalla Francia, Adolpho Dominguez, El Corte Inglès e Massimo Dutti dalla Spagna, Max Mara, Miroglio, Benetton e Diesel dall’Italia e Barbour e River Island dal Regno Unito. “È importante per noi sia ottenere visibilità all’estero sia comportarci come un ospite in fiera. Il settore cresce sui contatti personali che noi desideriamo promuovere” spiega Mohamed Tazi, direttore generale dell’associazione marocchina del tessile e dell’abbigliamento.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

TessileSaloni / fiere