Marchon Eyewear conta di chiudere il 2014 con un fatturato a 850 milioni di dollari

Marchon Eyewear, terzo operatore mondiale nell’occhialeria che fa capo al gruppo americano VSP Global (gruppo composto da società leader nei vari segmenti dell’industria dell’ottica), ha partecipato alla 44° edizione di Mido con un rafforzato posizionamento a livello globale e un’offerta ben equilibrata e fortemente diversificata sui vari segmenti, dal lusso al fashion, passando per lo sport e il lifestyle.
modello Clhoé (sopra) e Valentino (sotto)

Grazie ad un portafoglio di brand altamente distintivi e a un presidio ampio e capillare a livello geografico, Marchon prevede che il fatturato delle montature e degli occhiali da sole raggiungerà 850 milioni di dollari nel 2014. Tale dato porterà a oltre 1 miliardo di dollari il giro d’affari di VSP Global relativo ai business degli occhiali, lenti e laboratori. Inoltre, comprendendo le attività assicurative il fatturato del Gruppo supererà i 4,2 miliardi di dollari. Particolarmente significativa nel 2013 è stata l’espansione nel mercato europeo che ha fatto registrare un incremento di fatturato del 20%.

“Abbiamo incrementato la nostra quota di mercato, guardando con lungimiranza al di fuori del mercato statunitense – ha infatti affermato Claudio Gottardi, Presidente e Amministratore Delegato Marchon Eyewear -. In particolare, ci siamo concentrati sull’Europa, sia in ottica di mercato di sbocco, che di partnership con brand di appeal internazionale”.

“Negli ultimi 3 anni abbiamo siglato ben sei licenze europee, in ultimo G-STAR e Liu Jo, che hanno scelto Marchon per lanciare le loro prime linee di occhiali – ha continuato Gottardi -. Oltre alle Maison del lusso globali, quali Valentino e Salvatore Ferragamo, unitamente a Nike e Calvin Klein, siamo sempre attenti a cogliere opportunità anche con brand lifestyle che vantano un importante potenziale da sviluppare in termini di clienti e aree geografiche, essendo l’occhiale una delle principali chiavi di accesso al segmento aspirazionale”.

Per quanto riguarda Marchon Italia il presidio domestico continua a essere di fondamentale rilevanza per il Gruppo a livello internazionale. “Al di là della contrazione dei consumi interni, l’Italia per Marchon riveste un ruolo cruciale, conservando la propria competitività manifatturiera a livello globale - ha commento Giancarla Agnoli, Amministratore Delegato di Marchon Italia-. Infatti, la filiale del bellunese, tradizionalmente orientata allo sviluppo e alla produzione delle collezioni della Maison del lusso, ha ampliato il proprio raggio d’azione, realizzando innovative linee Made in Italy per Nike, Lacoste e Calvin Klein”.

Marchon Eyewear commercializza i suoi prodotti con marchi tra cui Calvin Klein Collection, ck Calvin Klein, Calvin Klein Jeans, Chloé, Diane von Furstenberg, Dragon Alliance, Emilio Pucci, Flexon, G-Star RAW, Jil Sander, Karl Lagerfeld, Lacoste, Liu Jo, Michael Kors, Nautica, Nike, Nine West, Salvatore Ferragamo, Skaga, Sean John e Valentino. Con sede a New York e con uffici regionali a Amsterdam, Hong Kong, Tokyo e Venezia, Marchon distribuisce i propri prodotti attraverso numerosi uffici vendita locali che servono oltre 80.000 clienti in circa 100 Paesi.

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

OcchialiDistribuzione