Marc Jacobs assume John Targon come nuovo direttore creativo contemporary

Arriva l’ultima mossa della lunga serie di cambiamenti e rimpasti in atto da Marc Jacobs: una nuova assunzione. Alcune fonti hanno confermato a FashionNetwork.com che il marchio del gruppo francese LVMH ha assunto John Targon, cofondatore ed ex direttore creativo del brand Baja East, come Creative Contemporary Director.

Archiv

John Targon potrebbe portare rinnovata vitalità al marchio statunitense, visti i tanti suoi anni di esperienza, che includono sia funzioni di direzione creativa che la gestione delle vendite. Prima di approdare da Marc Jacobs, Targon ha cofondato Baja East, conosciuto per il suo stile sportivo e easy, con Scott Studenberg. In precedenza ha anche lavorato come direttore del wholesale per il menswear di Burberry, cui sono seguite brevi esperienze da Céline e Prada.
 
L’assunzione rappresenta una delle prime grandi mosse del nuovo CEO Eric Marechalle, entrato in azienda nell’estate del 2017. Marechalle proviene da Kenzo (altro marchio di proprietà di LVMH, che il manager francese è riuscito a rivitalizzare presso le generazioni più giovani) presumibilmente assunto allo scopo di estendere il suo tocco magico che sta trasformando tutto in oro anche alle vendite calanti di Marc Jacobs.
 
LVMH non scorpora dal dato complessivo dei propri ricavi i risultati delle singole marche che possiede, ma ha fornito ripetuti indicatori economici che hanno evidenziato le difficoltà che Marc Jacobs sta attraversando.
 
I problemi del marchio americano hanno iniziato a diventare più evidenti dopo la decisione presa nel 2015 dalla sua casa madre di unificare la linea diffusion, in precedenza di grandissimo successo, della label Marc by Marc Jacobs all’interno della collezione principale.

Marc Jacobs - MasterClass

Da quel momento, i dirigenti del marchio hanno suggerito di adottare un rinnovamento che ha comportato l'espansione della gamma di offerte contemporary, offrendo allo stesso tempo diverse fasce di prezzo. 
 
Da allora si sono susseguiti in modo abbastanza sistematico vari cambiamenti in società, comprese voci non confermate che suggeriscono che lo stesso Marc Jacobs avrebbe pensato di dimettersi.
 
L'anno scorso, il marchio ha abbandonato la produzione della sua linea di abbigliamento maschile, concludendo l’accordo di licenza con Staff International SpA con la collezione per l’autunno-inverno 2017/18. È in programma anche una sfilza di chiusure di negozi. L'ultimo store londinese del marchio, nel quartiere di Mayfair, è stato chiuso a gennaio e altre location europee seguiranno; iniziative che sono parte di una più ampia strategia di ristrutturazione del marchio e di razionalizzazione della sua rete di negozi fisici al dettaglio.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - Prêt à porter Nomine