Made in Italia (Brandsdistribution) sbarca negli USA

Made in Italia sbarca negli USA: il giovane brand di calzature Made in Italy di proprietà della torinese Brandsdistribution entra nel mercato statunitense, grazie all’apertura di un nuovo round di investimenti da 5 milioni di dollari (oltre 4,2 milioni di euro).

Alcuni modelli di scarpe firmati Made in Italia
 
Made in Italia, già distribuito sulla piattaforma di Carlo Tafuri in 172 Paesi, opera nel segmento delle calzature in pelle e cuoio a prezzi accessibili. In due anni ha venduto 61 mila calzature pari ad un giro d’affari di 2,1 milioni di euro.
 
Il team alla guida del brand annovera nomi dalla lunga esperienza nel mondo del fashion e del digital: a partire dal CEO, Alberto Montesi, fondatore di Acotel Interactive Inc. (società di Web and mobile services da 200 milioni dollari di fatturato) e del fashion e-commerce Fashionis, fino al capo prodotto Valerio Baiardo e all’imprenditore Roberto Zuccato.
 
“Grazie al nostro network logistico e distributivo”, ha dichiarato Montesi, “e alla capacità produttiva dei nostri fornitori, abbiamo già avuto molti riscontri positivi dai mercati in questione. Il lancio di un prodotto 100% Made in Italy, realizzato in pelle e con le migliori finiture, può essere l’alternativa al sempre crescente mercato del Made in China”.

Carlo Tafuri, fondatore di Bradsdistribution
 
Nata nel 2008, a Torino, Brandsdistribution vanta un network di oltre 200.000 rivenditori registrati e distribuisce in 170 Paesi. Oltre a Made in Italia, la piattaforma di e-commerce B2B da 30 milioni di euro di fatturato presidia il mercato delle calzature con il marchio di proprietà Ana Lublin.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - ScarpeLusso - ScarpeDistribuzione