Lesara: gli italiani utilizzano l’e-commerce, ma pagano in contanti

Acquistare online per poi scegliere il contante come modalità di pagamento può sembrare un controsenso, ma, dai recenti successi di vendita dell’e-commerce Lesara, che offre il contrassegno ai propri clienti, pare essere la formula vincente per quegli italiani reticenti – e sembra siano ancora molti - verso carte di credito e circuiti bancari online. E’ quanto riferisce Giovanna Avino, Country Manager Italia della start up tedesca Lesara, l’e-commerce di fast fashion operativo sul mercato italiano dal giugno scorso.

Infografica sulle caratteristiche di Lesara

“Da quando abbiamo attivato il contrassegno come opzione di pagamento, abbiamo visto quintuplicare le vendite nel giro di due settimane”, continua la manager. “Sapevamo che il mercato italiano era pieno di potenziale, ma eravamo anche ben coscienti che portare in un Paese un’attività di commercio online avrebbe coinvolto un impegno molto forte da parte nostra per capire ed interpretare le necessità e le preferenze peculiari dei nostri utenti”.

Risulta infatti che tra le prime motivazioni principali per cui in Italia non si usa l’e-commerce c’è la scarsa fiducia nei sistemi di pagamenti online. Lesara è così venuto incontro a quella fetta di pubblico, che così in brevissimo tempo si è trasformato da potenziale ad attivo.

Un dato curioso, poi, che ci distingue dai nostri vicini nordeuropei, è la durata delle telefonate al servizio clienti: mentre tedeschi, austriaci, belgi e olandesi risolvono i loro dubbi su consegne e prodotti in una media di due minuti e mezzo, gli italiani raddoppiano i tempi con i racconti di retroscena della propria vita privata (l’acquisto di un capo speciale per un viaggio, il vestito per l’amata nipotina o ancora la consegna tanto urgente per il regalo di S. Valentino).

Giovanna Avino, Country Manager Italiadi Lesara

Lesara.it è una realtà giovane nel mercato italiano, ma nel quartier generale di Berlino si apprestano a festeggiare i due anni dell’attività di questa piattaforma di vendita online di abbigliamento e oggetti per la casa “fast fashion”, che da novembre 2013, quando è stata fondata da Roman Kirsch, è diventata una realtà di 120 dipendenti, con 6 mercati attivi in Europa (Germania, Lussemburgo, Austria, Svizzera, Paesi Bassi e Italia), ricavi milionari a doppia cifra, un assortimento di 50.000 SKU e un recente secondo giro di investimenti di 15 milioni di euro grazie all’intervento di partner scandinavi (VC Northzone, insieme al co-investitore Vorwerk Ventures e a Mangrove Capital, attore principale del primo round avvenuto a ottobre scorso con la cifra di 7 milioni di euro).

Prossimamente, Lesara sarà impegnata a espandersi su ulteriori mercati, portando avanti il suo obiettivo di sviluppare una leadership globale nel panorama degli e-commerce. In Lesara operano 120 persone dagli uffici di Berlino, con il sito che offre più di 25.000 prodotti acquistabili online.

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Distribuzione