Lacoste si regala uno specialista della racchetta

Lacoste investe nel tennis. Dopo aver ingaggiato Novak Djokovic prima del torneo del Roland-Garros, il marchio del coccodrillo realizza un nuovo investimento in questo sport. Lacoste Holdings (che fa parte del gruppo svizzero Maus Frères) ha infatti acquisito l’80% di Major Sports, società francese proprietaria di Tecnifibre.

Il francese Jérémy Chardy sul campo mentre indossa indumenti Lacoste e utilizza racchette con corde Tecnifibre - Tecnifibre

Questo marchio è specializzato negli sport con racchetta. Propone infatti racchette, accessori e corde per la pratica del tennis, dello squash e del paddle o padel (sport di origine latinoamericana e molto praticato in Spagna, dove si trova uno dei maggiori movimenti mondiali). Inoltre dispone, tramite un accordo con Bridgestone, di un’offerta di palle.
 
“Questo progetto ambizioso ci permetterà di sfruttare delle sinergie che valorizzeranno entrambe le società: l’accelerazione dello sviluppo all’estero per Tecnifibre e lo sviluppo di prodotti tecnici a marchio Lacoste”, precisa Thierry Guibert, presidente di Lacoste Holding. Major Sports è un’azienda francese che si avvale di una trentina di dipendenti e che ha realizzato oltre 20 milioni di euro di giro d’affari nell’esercizio 2016, chiuso alla fine dello scorso settembre, secondo i suoi conti depositati.
 
Su impulso del suo presidente, arrivato nel 2015, Lacoste ha rafforzato ulteriormente il proprio legame con lo sport. Oltre al tennis, il marchio realizza investimenti nel golf, avendo messo sotto contratto per esempio lo statunitense Daniel Berger. Lacoste è anche il fornitore tecnico della squadra olimpica francese e sta sostenendo a questo titolo la candidatura di Parigi 2024.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

SportIndustryBusiness