La moda italiana a Seoul chiude con circa 1.250 visitatori (+30%)

La moda italiana a Seoul, il progetto espositivo organizzato da Ente Moda Italia andato in scena nella capitale coreana dal 31 gennaio al 2 febbraio scorsi, ha chiuso la sua dodicesima edizione con una significativa crescita del numero di operatori del settore, circa 1.250, +30% rispetto al precedente appuntamento invernale.

Il progetto espositivo di EMI “La moda italiana a Seoul”

“Nella tre giorni i nostri espositori hanno incontrato alcuni dei top player della distribuzione coreana, uno degli scenari retail tra i più sofisticati a livello internazionale”, ha commentato l'AD di EMI Alberto Scaccioni. “Per questo la Corea del Sud è sempre più strategica per le nostre aziende, un mercato su cui investire con operazioni promozionali e commerciali con sempre maggiore intensità”.
 
L’iniziativa, nata per diffondere e valorizzare il “bello e ben fatto” italiano all'estero e sostenuta da Sistema Moda Italia e Assocalzaturifici, con il supporto di Agenzia ICE, ha visto anche la consulenza promozionale di People of Taste, innovativa piattaforma di agent business che supporta i designer internazionali e la loro creatività sul mercato coreano.
 
Negli ambienti del Westin Chosun Hotel di Seoul circa 43 brand del Made in Italy hanno presentato le loro collezioni Uomo e Donna per l’autunno/inverno 2018-19, dall’abbigliamento in pelle e pellicceria ad accessori, borse, valigeria, calzature, cappelli, capispalla, knitwear e total look.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Saloni / fiere