LVMH: Antoine Arnault alla testa di immagine e comunicazione

Antoine Arnault diventa direttore dell’immagine e della comunicazione di LVMH. Piazzando suo figlio in questo posto chiave, il proprietario e patron del gruppo numero uno mondiale del lusso, Bernard Arnault, invia un messaggio chiaro: il gruppo rimane più che mai sotto il controllo della famiglia.

Antoine Arnault - AFP

Bernard Arnault ha dato l’anteprima di questa informazione ai suoi dipendenti il 1° giugno in una nota svelata dall’agenziaBloomberg, nella quale annunciava la promozione di suo figlio, ponendo l’accento in particolare sulle reti sociali. La nomina è stata poi confermata dal gruppo francese.
 
Il boss di LVMH, che possiede 70 aziende, tra le quali Christian Dior e Louis Vuitton, sottolinea l’attenzione crescente dei media e del pubblico verso il gruppo del lusso, da cui la necessità di rafforzare la comunicazione per affrontare meglio questa sovraesposizione.
 
Antoine Arnault, che il 4 giugno ha compiuto 41 anni, dirige attualmente la griffe di prêt-à-porter Berluti, ed è il presidente di Loro Piana, altro marchio del gruppo specializzato nelle lane di fascia alta.
 
Dopo aver frequentato la scuola di management Insead, Antoine Arnault ha lanciato a 23 anni la sua prima società, Domainoo, specializzata nella ricerca e protezione di nomi di domini su Internet, prima di entrare a far parte del marchio principale del gruppo, Louis Vuitton, di cui è stato in particolare il direttore della comunicazione, per poi prendere in mano nel 2011 la direzione di Berluti.
 
In questi ultimi anni, Bernard Arnault ha fatto progressivamente entrare nella galassia LVMH i propri eredi, destinati a prendere le redini del suo impero quando verrà il momento.

Oltre ad Antoine, la sorella maggiore Delphine occupa dal 2013 la poltrona di vicedirettore generale di Louis Vuitton. Alexandre, primo degli ultimi tre figli che Bernard Arnault ha avuto dal secondo matrimonio, è co-responsabile del marchio tedesco di valigie Rimowa, acquisito da LVMH nel 2016. Suo fratello Frédéric è da poco responsabile dell’attività “smartwatch” di Tag Heuer, mentre il più giovane, Jean, alterna i propri studi con degli stage all’interno del gruppo.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - AltroNomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER