L’athleisure fa volare il fatturato di Cifra a +72%

Cifra, azienda di Verano Brianza (MB) specializzata nella produzione di maglieria hi tech, ha chiuso il 2017 con un balzo di fatturato del 72%, a 13 milioni di euro, e un EBITDA passato dai 524 mila euro del 2016 a 2,4 milioni di euro. La società realizza il suo girò d’affari per il 25% in Italia e per il 75% all’estero; i principali mercati a livello internazionale sono Portogallo, Sri Lanka e USA:

Cifra chiude il 2017 a +72%
 
A sostenere una crescita così impetuosa, il boom a livello internazionale del fenomeno athleisure: grazie alla tecnologia Warp Knit Seamless (WKS) brevettata da Cifra nel 2006, infatti, l’azienda brianzola si è specializzata nella produzione di tessuti per l’abbigliamento sportivo caratterizzati dall’assenza di cuciture, che oltre a diminuire il comfort possono causare irritazioni, e dotati di aree di ventilazione “bodymapping”, che forniscono una perfetta gestione dell'umidità adattandosi perfettamente al corpo.
 
“Nuovi investimenti in macchinari e in tecnologia nel corso del 2017, che proseguiranno nel 2018, hanno consolidato la nostra posizione”, ha dichiarato Cesare Citterio, CEO di Cifra S.p.A. “Tra i nostri più importanti clienti contiamo Adidas, Lululemon, Wolford e Calzedonia. Nel 2018, grazie al trend dell’athleisure e all’ ingresso di molti nuovi clienti, tra cui Under Armour e Gap, è prevista un ulteriore crescita di almeno il 10%”.
 
Dal punto di vista della ricerca, Cifra si sta focalizzando sulle fibre naturali, bio-based e riciclate, in un’ottica di sostenibilità ambientale sempre più centrale. L’azienda ha una capacità produttiva di oltre 10.000 capi al giorno e un ufficio stilistico con dieci postazioni CAD, che ogni giorno realizzano nuovi modelli personalizzati per i principali brand della moda e dello sport.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

SportTessileBusiness