L’Oréal compra il marchio statunitense di tinte per capelli Pulp Riot

Poche settimane dopo l’acquisto del marchio coreano di make up e prodotti moda Stylenanda, il colosso francese della bellezza L’Oréal ha finalizzato l’acquisto di Pulp Riot, azienda americana di colorazioni professionali per capelli lanciata nel 2016 da David e Alexis Thurston, che continueranno a dirigere la società da Los Angeles.

Alcuni prodotti di Pulp Riot - DR

A meno di tre anni dal lancio, Pulp Riot, i cui prodotti sono inseriti in packaging alquanto artistici, conta 675.000 abbonati su Instagram e realizza un giro d’affari di 11 milioni di dollari (9,4 milioni di euro). Vendite realizzate in gran parte negli USA tramite SalonCentric, il distributore di prodotti professionali per i saloni di bellezza creato da L’Oréal USA nel 2008.
 
"Siamo molto lieti di dare il benvenuto ai team di Pulp Riot e di rafforzare lo sviluppo internazionale di questo marchio emblematico. La sua creatività e il suo senso artistico unico saranno fonti d’ispirazione per la divisione”, sottolinea Nathalie Roos, direttrice generale della divisione prodotti professionali di L'Oréal.
 
Il gruppo francese di cosmetici L'Oréal, che nel 2017 ha registrato un fatturato di 26,02 miliardi di euro, va così a radicarsi un po’ di più su un mercato in crescita. Secondo la società di ricerche di mercato Mordor Intelligence, il mercato mondiale dei prodotti per capelli ha generato un volume d’affari di 85 miliardi di dollari nel 2017, e dovrebbe registrare una crescita media annua del 3,69%, per raggiungere i 106 miliardi di dollari (90,9 miliardi di euro) nel 2023.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Saloni di bellezzaBusiness