Kirstin Kjaer Weis: "Il make up organico è la scelta migliore"

Dopo le creme naturali ora è il momento del make up: nuova parola d'ordine 'organic'. Molti brandi di skin care certificati naturali stanno aprendo anche sul fronte trucco, di fronte alla crescente domanda.

Ansa

Accade con Weleda, ad esempio, che ha lanciato dei rossetti un mese fa, ma ci anche altri marchi noti, come BareMinerals, con la polvere fondotinta, c'è il mascara organico del Dr Hauschka con cera di petalo di rosa per proteggere le ciglia e l'estratto di tè nero per lenire l'area delicata del viso. Tata Harper, una marca americana tra le più aprezzate del mondo beauty organic, sta realizzando una linea make up accanto a tonico, crema, maschere e tutta la gamma skin care che conta in USA moltissimi fan.

Ecco cosa ha detto all'agenzia Ansa, a proposito del trend, una delle più apprezzate beauty artist di questo settore, la danese Kirstin Kjaer Weis, ormai newyorchese di adozione, ospite di beautyaholicshop, la realtà italiana che da qualche anno sceglie e commercializza (con e-commerce e ora anche con un monomarca in pieno centro a Roma) solo prodotti naturali e organici, raccogliendo il meglio della produzione italiana e internazionale. Ha cominciato a 'convertirsi' all'organico dopo che molte persone, celebri o no, arrivavano nel suo studio con problemi da pelle irritata. La sua curiosità e il suo lavoro l'anno portata verso altri prodotti, senza chimica, fino a che non ha fondato la sua linea con l'ambiziosa e non scontata missione di realizzare cosmetici organici naturali e biologici di alto livello e tenuta (quest'ultima al momento la 'pecca' del beauty organico).

Anche in Italia si sta facendo largo il make up organico. Perché la pelle e il trucco organico sono la scelta migliore?
"L'organico è una scelta migliore perché è il prodotto più puro possibile. È meno irritante per la pelle, semplicemente per il fatto che non ci sono ingredienti sintetici o prodotti chimici nei prodotti. È l'equivalente di mangiare una mela 'normale' e una mela organica. Entrambe le mele sono buone ma l'organico è ancora migliore perché non è cresciuto con  niente di artificiale. Inoltre, poichè dalla pelle le sostanze penetrano in tutto il corpo, è davvero meglio cercare di stare lontano da ingredienti di sintesi". 
 
I tre passi fondamentali della routine quotidiana sono...
"Il primo passo per me è sempre la pelle perfetta. Sono un grande fan di oli e mi piace preparare la pelle con il nostro "Beautiful Oil". Puoi utilizzarlo da solo o come base per il fondotinta, è un idratante incredibile per la pelle. Il passo successivo è sicuramente incurvare le ciglia. Inevitabilmente apre lo sguardo e ti fa apparire sveglio. Terzo passo utilizzare il blush, preferisco quello in crema e consiglio di applicarlo non sotto lo zigomo verso le labbra, ma semplicemente rotondo sulle gote. Ti dà un'aria sana immediatamente, nonostante non crei ombre per scolpire il viso".
 
Che cosa non può mancare nel make up quotidiano?

"Il fondotinta, un film invisibile sulla pelle che uniforma, toglie le imperfezioni e diventa una tela perfetta per qualsiasi trucco, sia che tu poi metta solo un velo di rossetto sia che tu faccia un trucco completo con lo smoky eye".

Parliamo di olio per il viso, ultimamente un'ossessione per le beauty addicted. Un olio organico cosa contiene?
"Il "Beautiful Oil" è una miscela di oli organici di alta qualità, tra cui olio di canapa, olio di mandorle dolci, olio di jojoba e olio di oliva molto raffinato. Insieme questi oli offrono una incredibile quantità di idratazione alla pelle insieme a proprietà anti-nvecchiamento. Nella formula ho incluso anche un ingrediente molto particolare chiamato dioscorera batatas, viene da agricoltura biodinamica, secondo i principi del fondatore, il filosofo Rudolf Steiner. Di questa radice si è parlato molto in termini di benefici curativi e dell suo potere energetico, è conosciuta come la "radice della luce" e ha questa capacità unica di sintonizzare esattamente ciò che la pelle ha bisogno e in ultima analisi ti lascia con un meraviglioso senso di benessere".
 
Torniamo al make up, quali sono i colori che tutte possono usare? E quale è il tuo preferito?
"Personalmente penso che una guancia rosa stia bene a tutti. E una tonalità che immediatamente ravviva il viso e ti farà apparire rinfrescati. Dà anche un bel look agli occhi".
 
Qual è per Kirstin Kjaer Weiss il legame tra bellezza e trucco?
"La bellezza è veramente qualcosa di profondo, riflette la personalità e la gentilezza di un essere umano. Naturalmente anche la bellezza parla all'estetica fisica e il trucco ha un valore enorme nel valorizzare la bellezza di ciascuno. Tuttavia nessun trucco può davvero abbellire una personalità sgraziata, così credo veramente che la bellezza inizia dentro".

Copyright © 2017 ANSA. All rights reserved.

CosmeticiIndustryPeopleInnovazione