Kiabi nomina un nuovo AD per l'Italia e punta sulla sostenibilità

Kiabi, colosso francese del ready-to-wear di proprietà della famiglia Mulliez (a cui appartengono anche Leroy Merlin, Auchan, Pimkie e Decathlon), ha annunciato la nomina di Marco D’Intino in qualità di nuovo Amministratore Delegato per l'Italia.

Marco D'Intino, nuovo AD Italia di Kiabi

Laureato in economia, il manager 35enne, uno degli AD più giovani del gruppo, ha iniziato la sua carriera in Kiabi 12 anni fa, come responsabile di reparto nello store di Mestre. Dopo essere diventato responsabile di negozio, ha assunto il ruolo di Direttore Commerciale dell’area Centro Sud, prima di essere promosso ad Amministratore Delegato per l’Italia. D’Intino succede a Patrick Stassi, che dopo tre anni ha lasciato il ruolo per assumere la carica di Direttore Generale del gruppo in Francia.

“Oggi l’Italia, dove Kiabi è presente con 33 punti vendita, pesa sul fatturato globale del gruppo per il 10%; per quest’anno ci aspettiamo una crescita cross-canal del 15% circa”, ha spiegato a FashionNetwork.com Marco D’Intino. “Siamo in trattativa per una nuova apertura nel secondo semestre, ma il nostro obiettivo è di crescere in modo qualitativo e non quantitativo, aumentando le quote di mercato del brand in Italia e rafforzandone l’immagine”.

Kiabi, autunno/inverno 2018-19

Sul fronte globale l'azienda, presente oggi in 14 Paesi con circa 500 punti vendita, si pone obiettivi ambiziosi: dal punto di vista retail, la società intende arrivare a 700 store entro il 2021, ma soprattutto conta di raddoppiare il fatturato globale sempre entro 3 anni, passando da 1,9 miliardi di euro del 2017 (in crescita del 5,6%) a 4 miliardi di euro.

Oltre all’espansione retail, il marchio francese punta sulla multicanalità e sull’integrazione crescente tra gli store fisici e l’e-commerce: lanciato nel 2000, lo store online di Kiabi oggi vanta 5 milioni di visitatori unici l’anno e 22 milioni di clienti totali, per un fatturato a livello mondiale di 160 milioni di euro (+12%).

Alcune proposte della nuova linea Casa Kiabi

Tra i focus del gruppo anche la sostenibilità, affermata non solo attraverso iniziative atte a ridurre l’impatto ambientale delle sue strutture, dei trasporti e dei prodotti, ma anche con il lancio, lo scorso aprile, della nuova collezione “Slow Fashion Kiabi”: capi realizzati con materiali biologici, prodotti tramite un processo per la coltivazione del cotone che punta al risparmio di acqua e alla diminuzione dei prodotti chimici utilizzati. La creazione della collezione è stata affidata, con un concorso interno, a un team di giovani stilisti del brand.

Infine, Kiabi ha lanciato per il prossimo autunno/inverno la sua prima linea di home decor, presentata il 7 giugno a Milano congiuntamente alle collezioni donna, uomo, baby, kids, accessori e lingerie. Le proposte “Casa Kiabi” si rivolgono a una clientela che vuole arredare la propria casa con gusto, ma a pressi accessibili. 

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AltroDistribuzioneNomineBusiness